Gli affari nei negozi migliorano a giugno

economia

Aumento delle vendite lo scorso mese per i commerci elvetici - Le cifre segnano addirittura un aumento rispetto allo stesso mese del 2019

Gli affari nei negozi migliorano a giugno
© CdT/ Chiara Zocchetti

Gli affari nei negozi migliorano a giugno

© CdT/ Chiara Zocchetti

Aumento delle vendite nei negozi svizzeri durante il mese di giugno: il giro d’affari del commercio al dettaglio è salito dello 0,4% rispetto allo stesso mese del 2019, tenendo conto delle correzioni apportate per compensare i diversi giorni di vendita e le festività.

In confronto a maggio, mese in cui vi era stato un balzo del giro d’affari in seguito alla fine del periodo di semi-confinamento, si osserva una contrazione - al netto delle variazioni stagionali - del 3,6%, ha indicato oggi l’Ufficio federale di statistica (UST). I dati indicati sono nominali: in termini reali, vale a dire considerando anche il rincaro, le variazioni sono rispettivamente di +1,1% (annuo) e -3,8% (mensile).

Se si escludono i distributori di benzina (dove sugli importi in gioco ha inciso il prezzo del petrolio) l’incremento sull’arco dell’anno è del 2,4% nominale e del 2,9% reale. In confronto a maggio i dati sono rispettivamente del -4,2% e del -4,4%.

Andando nei singoli comparti e rimanendo a livello nominale, per le stazioni di servizio si segnala un -22% annuo. I prodotti alimentari segnano +6,8%, mentre il comparto non alimentare accusa un calo dell’1,4%. In quest’ultimo settore spiccano comunque i forti aumenti - legati alla pandemia e al telelavoro - dei segmenti apparecchiature di informazione e comunicazione (+34%) nonché commercio per corrispondenza e attraverso Internet (+13%). È invece proseguito il calo nella divisione articoli di abbigliamento, medicinali, orologi e gioielleria, che fa un passo indietro del 12%: si tratta comunque della flessione meno significativa dal mese di marzo, sottolineano i funzionari di Neuchâtel.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Economia
  • 1
  • 2

    Malgrado il calo, la Interroll ha resistito bene al lockdown

    S.Antonino

    Nel primo semestre fatturato sceso dell’11,9% a 263,4 milioni, ma in valute locali solo del 4,8% - Utile salito del 3,1% - Zumbühl: «Abbiamo imparato dalle crisi precedenti e non abbiamo assunto molto durante la crescita. Ora personale stabile»

  • 3

    Lavoro, le prospettive rimangono negative

    svizzera

    Lo segnala l’indicatore dell’occupazione calcolato dal Centro di ricerca congiunturale del Politecnico di Zurigo (KOF) - Nell’industria nonché nel settore alberghiero e della ristorazione non ci sono stati miglioramenti e c’è da attendersi un ulteriore taglio di impieghi

  • 4
  • 5

    Apple torna ad essere l’azienda più ricca del mondo

    economia

    Alla chiusura delle contrattazioni la casa di Cupertino ha fatto registrare un valore di mercato pari 1.840 miliardi di dollari, contro i 1.760 miliardi del colosso petrolifero Saudi Aramco che era rimasto in cima al podio fin dal suo debutto sul mercato lo scorso anno

  • 1
  • 1