«Helsinn: grandi investimenti in Ticino»

L’intervista

Riccardo Braglia, amministratore delegato e vicepresidente del Gruppo Helsinn, spiega la strategia della società e i suoi progetti di espansione: «In programma anche lo sbarco in Borsa»

«Helsinn: grandi investimenti in Ticino»
La Helsinn Advanced Synthesis di Biasca al centro di importanti progetti di crescita per i prossimi anni.  ©helsinn

«Helsinn: grandi investimenti in Ticino»

La Helsinn Advanced Synthesis di Biasca al centro di importanti progetti di crescita per i prossimi anni.  ©helsinn

Quest’anno il Gruppo Helsinn compie 45 anni. Riccardo Braglia, che rappresenta la terza generazione di una storia di impresa familiare di successo, ci parla del percorso fatto finora e soprattutto dei piani per il futuro. Dall’IPO agli importanti investimenti previsti nel nostro Ticino.

Helsinn fu costituita a Chiasso nel lontano 1976. Come è cresciuta l’azienda in quasi mezzo secolo?

«Quando mio padre, Gabriele Braglia, fondò con mia madre Anna Braglia la Biex Solaris (oggi Helsinn) l’intento era di creare una semplice attività di licensing farmaceutico. Negli anni ‘80 entrammo poi nella produzione dei principi attivi farmaceutici. Seguendo questi due filoni, oggi Helsinn è diventata un gruppo internazionale riconosciuto nelle cure oncologiche, presente a Lugano e Biasca e con filiali negli...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Economia
  • 1
  • 2

    Finanze, la Svizzera torna alla normalità

    pandemia

    Fondamentale per affrontare l’emergenza sanitaria è stata la buona salute delle finanze del paese prima dello scoppio della crisi - La parola alla direttrice dell’Amministrazione federale delle finanze D’Amelio-Favez

  • 3

    Se un buon espresso rischia di costare caro

    a tavola

    Le quotazioni del caffè galoppano spinte sia dalla ripresa della domanda sia dalla minore offerta - Pesano le catastrofi climatiche e le strozzature della logistica - Secondo gli analisti tra pochi mesi lo scontrino al bar potrebbe diventare più salato

  • 4
  • 5

    Flussi finanziari dell’UE sotto stretta vigilanza

    Giustizia

    La neonata Procura europea (EPPO) con sede in Lussemburgo è diretta da Laura Codruta Kövesi e ha lo scopo di indagare su corruzione, frodi e riciclaggio di denaro nei Paesi membri - Tramite i suoi 22 procuratori nazionali monitora anche i fondi del Recovery

  • 1
  • 1