Il Forum economico dà buca a Davos anche per l’estate nel 2021

Wef

Gli albergatori sono stati informati dagli organizzatori che la manifestazione non si terrà nel luogo abituale - Gli operatori del settore: «Ci sentiamo un po’ esclusi, si faccia chiarezza sul futuro»

Il Forum economico dà buca a Davos anche per l’estate nel 2021
©KEYSTONE/Gian Ehrenzeller

Il Forum economico dà buca a Davos anche per l’estate nel 2021

©KEYSTONE/Gian Ehrenzeller

Brutto colpo per il settore alberghiero di Davos: l’edizione 2021 del Forum economico mondiale (WEF) non si terrà nella cittadina grigionese, nemmeno in estate, come invece speravano gli operatori. Lo riferisce la Südostschweiz.

Alla fine di agosto il direttore del WEF Adrian Monck aveva fatto sapere che, a causa della pandemia, l’edizione dell’incontro annuale del prossimo anno, inizialmente prevista fra il 26 e il 29 gennaio, sarebbe slittata all’inizio dell’estate. Non venivano fornite indicazioni sul luogo dove si sarebbe tenuto l’appuntamento, che di regola riunisce una volta all’anno nei Grigioni quella che viene considerata l’élite politico-economica del pianeta.

A Davos si sperava che l’evento potesse tenersi al centro dei congressi, come al solito. Ma non sarà così: in una lettera il WEF ha fatto sapere al settore alberghiero che la manifestazione non sarà ospitata nel suo luogo abituale, ha indicato a Keystone-ATS Tamara Henderson, presidente di Hotel Gastro Davos, confermando la notizia pubblicata dalla Südostschweiz.

«Siamo rimasti un po’ sorpresi da questa lettera», ha detto Henderson. A suo avviso il locale settore alberghiero è stato posto di fronte al fatto compiuto. «Ci sentiamo un po’ esclusi e vogliamo chiarezza riguardo al prossimo futuro», ha aggiunto. Il ramo si concentra ora sul 2022.

Per il comune la lettera inviata agli hotel non cambia nulla, ha indicato da parte sua il segretario comunale Michael Straub. L’autorità già pensava - e continua a ipotizzare - che l’edizione 2021 non si terrà a Davos, se la situazione sanitaria non migliorerà. «La nostra prossima scadenza è il gennaio 2022», ha sottolineato Straub.

Non è ancora chiaro dove il WEF potrebbe svolgersi la prossima estate. Il forum ha comunicato che i dettagli saranno resi noti non appena sarà possibile garantire la salute e la sicurezza dei partecipanti.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Economia
  • 1
  • 2

    Ermotti: «UBS rilevata? Non ci credo»

    banche

    Il CEO uscente dell’istituto di credito ritiene difficile che la banca possa essere acquisita da una concorrente, anche se l’istituto ha una capitalizzazione di mercato relativamente bassa

  • 3
  • 4

    UBS Lugano e Locarno: cent’anni in pieno slancio

    piazza finanziaria

    Nel 1920 in Ticino vennero aperte le prime due filiali della grande banca, oggi diventate 17 - Ora la sfida del coronavirus si aggiunge a trend strutturali come quelli della digitalizzazione e della finanza sostenibile

  • 5

    «Nuovo lockdown sempre più probabile»

    pandemia

    È l’opinione del direttore del Centro di ricerca congiunturale del Politecnico di Zurigo che si dice favorevole a misure che siano più forte e corte possibili - La formula di due settimane tuttavia per lui è «un’utopia»

  • 1
  • 1