Il giorno dei grandi sconti tra speranze e timori

commerci

Il finesettimana del «BlackFriday» è un appuntamento importante per i negozi già provati dalla crisi - Le aziende rafforzano le misure sanitarie preventive - Sommaruga: «Una bella occasione per portare gente in città»

Il giorno dei grandi sconti tra speranze e timori
EPA

Il giorno dei grandi sconti tra speranze e timori

EPA

Da qualche anno il «Black Friday», la giornata di super sconti che cade il quarto venerdì di novembre (cioè oggi) apre la stagione degli acquisti natalizi. In Svizzera questa scadenza commerciale tipicamente americana si è affermata da pochi anni, tuttavia è già diventato un appuntamento tra i più importanti a livello di affari. Ciò che non è chiaro quest’anno è se la pandemia aiuterà il giorno dei super sconti ad avere ancora più successo, vista la congiuntura difficile, oppure se i consumatori saranno più riluttanti a fare acquisti, anche per timore di ulteriori restrizioni sotto le Feste. Le aziende in ogni caso guardano con fiducia al fine settimana dopo essersi munite di tutte le precauzioni per garantire la sicurezza sanitaria dei clienti.

«Per il piccolo commercio è un appuntamento importante...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Economia
  • 1
  • 1