Il virus accentua le difficoltà per il settore immobiliare

Convegni

In occasione del Forum annuale gli operatori sottolineano l’accelerazione delle sfide provocate dalla pandemia - In Ticino la domanda non riesce più da tempo ad assorbire l’offerta di appartamenti - In calo anche i prezzi delle proprietà

Il virus accentua le difficoltà per il settore immobiliare
Il settore immobiliare è sotto pressione.   ©CDT/Archivio

Il virus accentua le difficoltà per il settore immobiliare

Il settore immobiliare è sotto pressione.   ©CDT/Archivio

Tassi bassi o negativi, livelli di sfitto in crescita, prezzi delle proprietà abitative sotto pressione, e-commerce. Sono solo alcune delle sfide con cui si confronta il mercato immobiliare svizzero, note da tempo ma che sono state acuite dalla pandemia. «La redditività del settore fortunatamente ha tenuto in questi mesi, evitando di far precipitare il mercato in una crisi», ha spiegato Giuseppe Arrigoni, presidente di SVIT Ticino aprendo il Forum immobiliare annuale tenutosi al Centro Studi Villa Negroni di Vezia. Ciò non toglie che il quadro generale sia tutt’altro che roseo, nonostante i segmenti più colpiti rappresentino appena il 5,2% del mercato.

«Ad esempio - ha spiegato Sara Carnazzi Weber, responsabile dell’analisi settoriale e regionale del Credit Suisse - la fascia residenziale ha...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Economia
  • 1
  • 1