Italia alla ricerca del rilancio lungo un percorso a ostacoli

Focus economia

Il premier Mario Draghi sta completando il Piano per la ripresa, che dovrà essere approvato sia a Roma che a Bruxelles – Una decisa risalita per l’economia italiana è possibile, ma la strada è resa più complicata dai molti problemi accumulati negli anni passati

Italia alla ricerca del rilancio lungo un percorso a ostacoli
Mario Draghi. © EPA/FILIPPO ATTILI

Italia alla ricerca del rilancio lungo un percorso a ostacoli

Mario Draghi. © EPA/FILIPPO ATTILI

L’arrivo di Mario Draghi come capo del nuovo governo a Roma ha suscitato molti consensi e ha fatto calare ulteriormente le tensioni attorno all’Italia, ma le sfide che la Penisola deve affrontare in campo economico restano numerose e rilevanti. In questi giorni l’attuale premier italiano ed ex presidente della Banca centrale europea è impegnato nel completamento del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR), il programma di investimenti che l’Italia deve presentare alla Commissione europea nel quadro del Next Generation EU, lo strumento dei Paesi UE contro gli effetti economici della pandemia. Il Piano italiano prevede interventi per 221, 5 miliardi di euro (200,4 miliardi di franchi al cambio attuale), di cui 191,5 miliardi coperti dal Recovery Fund dell’UE e 30 miliardi dal Fondo complementare...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Economia
  • 1
  • 1