L’anno inizia male per il Bitcoin

Criptovalute

La criptovaluta scende sotto i 40 mila dollari e registra il peggior inizio della sua storia

L’anno inizia male per il Bitcoin
© EPA/YONHAP

L’anno inizia male per il Bitcoin

© EPA/YONHAP

Criptovalute - Inizio anno nero per il Bitcoin, sotto i 40’000 dollari

NEW YORK (ats ans) -

Il Bitcoin scende sotto i 40.000 dollari (37.352 franchi al cambio attuale) e registra il peggior inizio d’anno della sua storia. La cripotvaluta perde il 6% a 39.774 dollari, ai minimi da settembre, portando al 14% le perdite dal primo gennaio. A pesare è la banca centrale statunitense (Fed) che penalizza gli asset più rischiosi, fra i quali proprio il Bitcoin che con la pandemia ha conosciuto un periodo d’oro ampliando il suo pubblico e divenendo sempre più un asset «tradizionale».

L’accelerazione della Fed sui rialzi dei tassi di interesse è piombata sulla critpovaluta, così come su Wall Street, come una doccia fredda. I verbali dell’ultima riunione del 14 e 15 dicembre hanno rafforzato le attese per quattro rialzi dei tassi quest’anno, insieme all’avvio della riduzione del bilancio della banca centrale, lievitato a 8.300 miliardi di dollari con i maxi stimoli varati con la pandemia.

E così Wall Street è da giorni sotto pressione e guarda con apprensione ai dati sull’inflazione negli Usa che saranno diffusi dopodomani e all’audizione in Senato domani di Jerome Powell per la sua riconferma alla guida della banca centrale.

La Fed falco ha innescato una fuga dai tecnologici, dai titoli meme come GameStop e Amc e dal Bitcoin, mentre ha spinto al rialzo i rendimenti dei Treasury a dieci anni all’1,8%. «Le criptovalute resteranno probabilmente sotto pressione con la Fed che riduce le sue iniezioni di liquidità», affermano alcuni analisti, convinti che la il trend di calo del Bitcoin continuerà nei prossimi mesi.

L’andamento della criptovaluta, spiegano gli osservatori, farà da termometro per misurare l’appetito per il rischio degli investitori, che attendono impazienti il test della stagione delle trimestrali delle grandi aziende statunitensi per verificare lo stato dell’economia. Una stagione che si prevede record per le banche di Wall Street.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Economia
  • 1
  • 2
  • 3

    Bitcoin in forte calo, in due mesi vale la metà

    investimenti

    Mercato delle criptovalute sotto forte pressione in tandem con i listini azionari e il comparto tecnologico - Pesano i timori sulle prossime mosse della Fed nonchè le tensioni geopolitiche, dal Kazakhstan alla Russia

  • 4

    Inflazione, i motivi dell’aumento e i numeri che più contano

    L’analisi

    Rimbalzo economico e strettoie nei rifornimenti hanno contribuito, ma c’entrano anche banche centrali e transizione energetica – I rincari nel mondo sono andati oltre e ora andrebbero frenati – Attenzione però ai dati: per un quadro completo occorrono le medie annuali

  • 5

    L’ex CEO di Raiffeisen Pierin Vincenz a processo da martedì

    Giustizia

    Sul banco degli accusati compariranno anche il consulente finanziario ed ex numero uno di Aduno Beat Stocker, 61 anni, e cinque coimputati - Vincenz e Stocker sono accusati di truffa per mestiere, appropriazione indebita, falsità in documenti, amministrazione infedele e corruzione passiva

  • 1
  • 1