L’economia svizzera si sta riprendendo più rapidamente del previsto

i dati

Gli esperti della SECO hanno rivisto leggermente al rialzo le previsioni per il 2020 - La stima del PIL è stata portata al -5%, contro il -6,2% ipotizzato in precedenza

L’economia svizzera si sta riprendendo più rapidamente del previsto
© CdT/Putzu

L’economia svizzera si sta riprendendo più rapidamente del previsto

© CdT/Putzu

Gli esperti della Segreteria di Stato dell’economia (Seco) hanno leggermente rivisto al rialzo le previsioni per l’economia svizzera nel 2020. La stima per il prodotto interno lordo (PIL) è stata portata al -5%, contro il -6,2% di cui si parlava finora.

Dopo la fine progressiva del confinamento in maggio, l’economia elvetica si è ripresa più rapidamente del previsto, in particolare a livello di commercio estero. Le vendite al dettaglio e i volumi di transazioni tramite carte bancarie hanno dal canto loro mostrato un incremento dei consumi privati, si legge in una stima intermedia pubblicata oggi dalla Seco.

Anche a livello di impiego le ripercussioni sembrano essere meno drammatiche di quanto inizialmente previsto e le imprese hanno fatto ricorso al lavoro ridotto in maniera misurata. Sull’insieme dell’anno, il tasso di disoccupazione dovrebbe stabilizzarsi sotto il 3,5%, contro previsioni iniziali che parlavano del 3,8%.

Per il 2021, gli esperti continuano a prevedere un rimbalzo del PIL del +4,9%, eventi sportivi esclusi. Ma la congiuntura potrebbe ancora venir frenata da perdite di incassi, incertezze e misure di protezione sanitaria.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Economia
  • 1
  • 2

    Ermotti: «UBS rilevata? Non ci credo»

    banche

    Il CEO uscente dell’istituto di credito ritiene difficile che la banca possa essere acquisita da una concorrente, anche se l’istituto ha una capitalizzazione di mercato relativamente bassa

  • 3
  • 4

    UBS Lugano e Locarno: cent’anni in pieno slancio

    piazza finanziaria

    Nel 1920 in Ticino vennero aperte le prime due filiali della grande banca, oggi diventate 17 - Ora la sfida del coronavirus si aggiunge a trend strutturali come quelli della digitalizzazione e della finanza sostenibile

  • 5

    «Nuovo lockdown sempre più probabile»

    pandemia

    È l’opinione del direttore del Centro di ricerca congiunturale del Politecnico di Zurigo che si dice favorevole a misure che siano più forte e corte possibili - La formula di due settimane tuttavia per lui è «un’utopia»

  • 1
  • 1