L’Europa in scena al WEF fra ambiente e dazi

Davos

Ursula von der Leyen rilancia il Green Deal e punta all’intesa con gli USA - Donald Trump ripete la minaccia di tariffe all’UE in caso di non accordo commerciale
Il Governo britannico si schiera contro Washington sulla questione della digital tax

L’Europa in scena al WEF fra ambiente e dazi
Nella seconda giornata del WEF di Davos il Vecchio continente è stato molto presente nel dibattito. ©Keystone/Alessandro della Valle

L’Europa in scena al WEF fra ambiente e dazi

Nella seconda giornata del WEF di Davos il Vecchio continente è stato molto presente nel dibattito. ©Keystone/Alessandro della Valle

Europa sotto i riflettori al World economic forum di Davos. Esponenti politici di rilievo del Vecchio continente, hanno cercato di rilanciare il ruolo dell’Unione europea sulla scena internazionale. Al tempo stesso, l’UE deve però rispondere, anche qui a Davos, agli attacchi del presidente USA Trump sul versante del conflitto commerciale.

Nel suo intervento von der Leyen ha affermato che oggi è più che mai necessaria «una geopolitica di mutuo interesse», ed ha sottolineato che «i recenti eventi mostrano che dobbiamo fare di più, la Libia dimostra il costo di non fare abbastanza».

La presidente della Commissione UE ha ribadito la condanna di nazionalismi e chiusure sbagliate ed ha parlato della validità dell’investire di più sulla stabilità di lungo termine. Su Brexit, ha affermato che l’Unione...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Economia
  • 1
  • 1