L’ondata di rialzo dei tassi tocca anche le ipoteche

Immobiliare

In Svizzera leggero aumento del costo dei mutui, soprattutto per le scadenze fra i sei e i dieci anni - Crugnola: «Possibile usare i prestiti legati al tasso Saron» - Cieslakiewicz: «Non prevediamo altri movimenti verso l’alto»

L’ondata di rialzo dei tassi tocca anche le ipoteche
Tassi ipotecari leggermente più alti, ma si pensa sia un fenomeno temporaneo. ©CDT/Chiara Zocchetti

L’ondata di rialzo dei tassi tocca anche le ipoteche

Tassi ipotecari leggermente più alti, ma si pensa sia un fenomeno temporaneo. ©CDT/Chiara Zocchetti

Negli Stati Uniti e in Europa in queste ultime settimane sono riaffiorati i timori di un rialzo dell’inflazione, con l’immancabile corollario dell’aumento dei tassi di interesse. Giovedì il rendimento dei titoli del Tesoro americano a dieci anni è per un breve lasso di tempo balzato sopra l’1,6%, il livello più alto da un anno, innervosendo gli investitori, tanto che venerdì le principali Borse internazionali hanno registrato un calo. Questo aumento dei tassi a livello internazionale ha toccato anche i tassi ipotecari in Svizzera.

«Da inizio anno - spiega Alberto Crugnola, responsabile Clienti privati della Banca Migros, Regione Ticino - abbiamo assistito a un aumento dei tassi ipotecari soprattutto per le durate da 6 a 10 anni. Il tasso a 10 anni, ad esempio, è salito dello 0,25 %. Discorso...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Economia
  • 1
  • 1