La Banca Mondiale lancia l’allarme povertà

crisi

Per il presidente dell’istituto David Malpass «è una tragedia delle diseguaglianze»

La Banca Mondiale lancia l’allarme povertà
©archivio CdT

La Banca Mondiale lancia l’allarme povertà

©archivio CdT

«Invece che guadagnare terreno, i poveri sono lasciati indietro in quella che è una tragedia delle disuguaglianze». Lo afferma il presidente della Banca Mondiale, David Malpass: «Il Covid si è tradotto in un aumento della povertà dopo anni di calo».

La pandemia «ha spinto quasi 100 milioni di persone in estrema povertà», ha aggiunto Malpass mettendo in evidenza come «questa crisi senza precedenti ha messo in moto un periodo di grandi mutamenti. Le scelte dei prossimi anni determineranno se i paesi in via di sviluppo sperimenteranno un decennio perso o se si avvieranno verso una crescita rapida e una trasformazione economica».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Economia
  • 1
  • 1