Mentre l’economia crolla Wall Street brinda al futuro

borse

I titoli tecnologici spingono gli indici di Borsa americani con recuperi spettacolari dopo il crollo di marzo - A dispetto della crisi sanitaria ed economica l’enorme liquidità sui mercati rende gli investitori particolarmente ottimisti

Mentre l’economia crolla Wall Street brinda al futuro
© keystone

Mentre l’economia crolla Wall Street brinda al futuro

© keystone

Mentre il Fondo monetario internazionale prevede un PIL globale in caduta del 4,9% e pesanti ricadute occupazionali, a Wall Street l’indice tecnologico Nasdaq Composite chiude il primo semestre 2020 in crescita dell’11,3%, con uno spettacolare recupero del 45,6% dai minimi del 23 marzo. Apple, Microsoft, Amazon, Alphabet (ovvero Google) e Facebook da soli valgono il 21% dell’intera capitalizzazione dell’indice S&P500, il più importante del mondo. Dati alla mano, sono loro, le grandi società tech (ma anche le piccole biotech, in particolare se impegnate nello sviluppo di un vaccino) le maggiori beneficiarie dell’ondata di stimoli monetari e fiscali messi in campo dagli Stati Uniti.

Tra i titoli tecnologici ci sono storie che sembrano arrivare dalla bolla Internet di vent’anni fa. Il colosso dello...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Economia
  • 1
  • 1