«MKS e PAMP si fondono, l’obiettivo è più efficienza»

Metalli preziosi

Marwan Shakarchi, CEO della nuova società MKS PAMP SA, spiega quali sono gli obiettivi del gruppo

«MKS e PAMP si fondono, l’obiettivo è più efficienza»
Una operazione che mira a migliorare i processi produttivi della nuova società. ©CDT/chiara zocchetti

«MKS e PAMP si fondono, l’obiettivo è più efficienza»

Una operazione che mira a migliorare i processi produttivi della nuova società. ©CDT/chiara zocchetti

«MKS e PAMP si fondono, l’obiettivo è più efficienza»
Marwan Shakarchi.

«MKS e PAMP si fondono, l’obiettivo è più efficienza»

Marwan Shakarchi.

La MKS (Switzerland) SA di Ginevra, società di trading di metalli preziosi, e la PAMP SA di Castel San Pietro, attiva nella lavorazione dei metalli preziosi, si fondono per dare vita alla MKS PAMP SA. Marwan Shakarchi è stato nominato CEO della nuova società. Prima aveva ricoperto la posizione di CEO di MKS e di presidente del CDA di PAMP.

Signor Shakarchi, qual è l’attività delle due società che si sono unite e qual é l’obiettivo di questa operazione?

«Si tratta di una fusione fra due aziende di famiglia. MKS possedeva già il 100% di PAMP, e quindi l’azionariato non cambia. Infatti alla fine dello scorso anno MKS possedeva il 91% della PAMP, e il restante 9 % è stato ora acquistato. La PAMP si occupa del lato industriale, ossia della raffinazione dei metalli preziosi, mentre MKS rappresentava...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Economia
  • 1
  • 1