Eurostat

Disoccupazione ai minimi termini nell’Eurozona

In novembre il tasso è sceso al 7,9% toccando la quota più bassa dall’ottobre del 2008

Disoccupazione ai minimi termini nell’Eurozona
La sede dell’Eurostat a Kirchberg in Lussemburgo (via Wikipedia)

Disoccupazione ai minimi termini nell’Eurozona

La sede dell’Eurostat a Kirchberg in Lussemburgo (via Wikipedia)

BRUXELLES - La disoccupazione nella zona euro in novembre scorso è scesa al 7,9%, dall'8,0% del mese precedente e dall'8,7% di novembre 2017. Si tratta del tasso più basso da ottobre 2008. Lo comunica Eurostat.

Nella Ue-28 a novembre è rimasta stabile a 6,7%. I tassi più bassi si sono registrati in Repubblica Ceca (1,9%), Germania (3,3%) e Olanda (3,5%). I più alti in Grecia (18,6% a settembre 2018), Spagna (14,7%) e Italia (10,5%).

La disoccupazione giovanile nella zona euro a novembre scorso è scesa al 16,9%, dal 17,1% del mese precedente. I tassi più bassi si sono registrati in Repubblica Ceca (4,9%), Germania (6,1%) e Olanda (6,9%), i più alti invece in Grecia (36,6% a settembre 2018), Spagna (34,1%) e Italia (31,6%).

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo