La Fed verso un taglio dei tassi?

politica monetaria

Secondo il Financial Times si tratta di una sforbiciata di 25 punti base - Una decisione è attesa nella riunione in agenda il 30 e il 31 luglio

La Fed verso un taglio dei tassi?
Jerome Powell, presidente della Fed. (Foto Keystone

La Fed verso un taglio dei tassi?

Jerome Powell, presidente della Fed. (Foto Keystone

NEW YORK - La Federal Reserve si appresta a tagliare il costo del denaro per la prima volta in dieci anni. Una sforbiciata - riporta il Financial Times - di 25 punti base. L’attesa di un taglio di un quarto di punto segue la «confusione» dei giorni scorsi, quando alcuni componenti della banca centrale sembravano aver indicato una riduzione più sostenuta e pari a mezzo punto percentuale. Un taglio di un quarto di punto potrebbe suscitare l’ira di Donald Trump, che chiede da tempo una riduzione decisa del costo del denaro e la fine del processo di riduzione del bilancio. Secondo gli analisti la banca centrale alla prossima riunione del 30 e 31 luglio ridurrà il costo del denaro e segnalerà possibili ulteriori riduzioni entro la fine dell’anno. Le attese prevedono almeno un’ulteriore sforbiciata da un quarto di punto.

Trump attacca la Fed: «I tassi dovrebbero essere più bassi»
«Con praticamente inflazione zero, il nostro paese è costretto a pagare tassi di interesse più alti rispetto ad altri solo a causa della Federale Reserve. Inoltre il proseguire del processo di riduzione del bilancio rende più difficile per il nostro paese competere». Donald Trump torna così ad attaccare la banca centrale americana. «I tassi di interesse dovrebbero essere più bassi, e il pil più alto» aggiunge il presidente americano, mettendo in evidenza come con un costo del denaro più basso l’economia, che finora «ha fatto molto bene», avrebbe fatto meglio. «Una perdita di tempo e soldi. È inoltre ingiusto che altri paesi manipolino le loro valute».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1