Una regola d’oro per salvare il pianeta

Scenari

Per la scrittrice Kim Polman il detto «tratta gli altri come vorresti essere trattato» è la strada dell’economia del futuro - «Ci sono infiniti esempi di aziende che si impegnano per la sostenibilità: misurare il benessere col PIL è riduttivo»

Una regola d’oro per salvare il pianeta
«La società occidentale ha tanti credo contraddittori. La regola d’oro dovrebbe però arrivare sempre per prima», spiega Polman.  (Foto Shutterstock )

Una regola d’oro per salvare il pianeta

«La società occidentale ha tanti credo contraddittori. La regola d’oro dovrebbe però arrivare sempre per prima», spiega Polman.  (Foto Shutterstock )

LUGANO - «Tratta gli altri come vorresti essere trattato tu». Sottinteso, solo così troverai la felicità. La «regola d’oro», non è solo una di quelle verità che si ritrovano attraverso i secoli in tutte le religioni, culture e filosofie del mondo. Se applicata bene, potrebbe svolgere un ruolo decisivo nella trasformazione dell’economia mondiale. Ne è convinta Kim Polman, co-autrice del libro Imaginal Cells e fondatrice della fondazione Reboot the Future. Non si tratta solo di teoria: Kim è moglie di Paul Polman, un manager di alta caratura che, CEO di Unilever per dieci anni, ha provato a mettere in pratica questi principi in una delle maggiori multinazionali al mondo nel campo dell’alimentazione. Kim e Paul Polman saranno ospiti d’onore il prossimo 30 agosto a Lugano, in occasione di un...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1