Morto Robert Mundell, premio Nobel per l’economia e «padre» dell’Euro

lutto

Il suo pensiero ha dato un contributo fondamentale alla nascita della valuta, ma la sua tesi pratica era che le condizioni ottimali per una fusione delle valute in Europa non esistevano: in quelle discussioni dunque veniva annoverato tra gli «euroscettici»

Morto Robert Mundell, premio Nobel per l’economia e «padre» dell’Euro
© Wikipedia/Triwbe

Morto Robert Mundell, premio Nobel per l’economia e «padre» dell’Euro

© Wikipedia/Triwbe

Il premio Nobel per l’Economia Robert Mundell è morto all’età di 88 anni «nella sua amata Italia». Così lo ricorda e insieme ne rende nota la scomparsa Brian Domitrovic su Forbes.

«Ho passato tutto il fine settimana a pensare a Bob Mundell» scrive Domitrovic.

Mundell era «un’impossibile amalgama di genio teorico, lucidità algebrica e soprattutto geometrica, sensibilità culturale e influenza pratica incommensurabile» e lo definisce lo Zeus dell’economia. Nel 1999 il riconoscimento per «le sue analisi della politica monetaria e fiscale nell’ambito di diversi regimi di tasso di cambio e la sua analisi delle zone ottimali di cambio».

Il suo pensiero ha dato un contributo fondamentale alla nascita dell’Euro, ma la sua tesi pratica era che le condizioni ottimali per una fusione delle valute in Europa non esistevano. In quelle discussioni dunque veniva annoverato tra gli ‘euroscettici’. Docente di economia alla Columbia University di New York, Mundell ha iniziato i suoi studi al Massachusetts Institute of Tecnology (MIT), dove ha conseguito il dottorato di ricerca nel 1956, per poi passare alla London School of Economics.

Oltre alla carriera accademica, nel 1961 Mundell è entrato nello staff del Fondo Monetario Internazionale. Nella sua carriera, il nuovo premio Nobel ha lavorato anche per le Nazioni Unite, la Banca Mondiale, la Commissione Europea, la Federal Reserve, il dipartimento al Tesoro USA, il governo canadese e molti altri Stati europei e sudamericani. Autore di numerosi testi sulle teorie economiche internazionali, Mundell ha preparato uno dei primi studi per la moneta unica europea ed è considerato il padre della teoria delle aree monetarie ottimali.

Il canadese aveva scelto l’Italia alla fine degli anni 70 - la Toscana e in particolare le colline senesi - come suo rifugio.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Economia
  • 1
  • 2

    Flussi finanziari dell’UE sotto stretta vigilanza

    Giustizia

    La neonata Procura europea (EPPO) con sede in Lussemburgo è diretta da Laura Codruta Kövesi e ha lo scopo di indagare su corruzione, frodi e riciclaggio di denaro nei Paesi membri - Tramite i suoi 22 procuratori nazionali monitora anche i fondi del Recovery

  • 3

    «Serve più collaborazione»

    confine

    Uno studio del Bak Economics ribadisce che la cooperazione transfrontaliera andrebbe intensificata: «Bisogna promuovere una governance politica condivisa» - Tra i vantaggi evocati nel documento, l’opportunità di promuovere una maggiore crescita economica regionale

  • 4
  • 5

    Borsa svizzera da record

    ECONOMIA

    Nell’ultima ora di contrattazioni l’SMI ha toccato un massimo di giornata a 12’009,69 punti – Il 16 marzo 2020 l’indice era sceso a un minimo di 7650 punti

  • 1
  • 1