Nello scontro su TikTok Microsoft esce vincente

guerra commerciale

Un decreto della Casa Bianca vieta l’utilizzo del social network di proprietà cinese negli Stati Uniti - Il proprietario Bytedance si trova così costretto a cedere gli affari americani della app al colosso di Windows entro 45 giorni

 Nello scontro su TikTok Microsoft esce vincente
EPA/JEON

Nello scontro su TikTok Microsoft esce vincente

EPA/JEON

Entro un mese e mezzo le attività americane dell’applicazione cinese TikTok dovranno definitivamente essere vendute a Microsoft. Perché secondo l’ultimo decreto del presidente USA Donald Trump firmato giovedì notte, tra 45 giorni i cittadini americani avranno il divieto di «stringere affari» con Bytedance, cioè il colosso proprietario dell’applicazione e quindi di fatto di utilizzare l’app.

Il divieto riguarda anche l’app cinese dei messaggini WeChat gestita da Tencent Holdings, che stando a Washington rappresenta pure una minaccia per la sicurezza nazionale a causa della grande quantità di dati raccolti sugli utenti (compresi i geodati e le cronologie di ricerca) che potrebbero essere utilizzati dal Partito comunista cinese per spiare gli americani. TikTok invece, utilizzato per la condivisione...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Economia
  • 1
  • 1