Ora l’economia guarda a Berna

Coronavirus

Lo strumento del lavoro ridotto non è disponibile per i lavoratori indipendenti, un categoria ben rappresentata in Ticino - Emerge un clima di sconforto di fronte alle casse chiuse, le fatture in sospeso da pagare e la sensazione di essere rimasti soli - Annunciate nuove misure per venerdì

Ora l’economia guarda a Berna
Sullo sfondo Palazzo federale.

Ora l’economia guarda a Berna

Sullo sfondo Palazzo federale.

Chi ha veramente diritto al lavoro ridotto? Una domanda che in questi giorni sta surriscaldando l’hotline messa a disposizione delle aziende da parte del Cantone. Se infatti Berna si è adoperata affinché la procedura sia snellita per tutti i lavoratori dipendenti, mettendo anche a disposizione 8 miliardi di franchi per le indennità per il lavoro ridotto, la situazione resta poco chiara per gli indipendenti, una categoria finora esclusa dalla possibilità di far capo a questo strumento.

Va detto che il Consiglio federale ha incaricato la Segreteria di Stato per l’economia (SECO) «di valutare, entro il 20 marzo, la possibilità di estendere il diritto all’indennità ai lavoratori con un contratto di lavoro a tempo determinato e ai lavoratori impiegati temporaneamente». E proprio ieri, la stessa...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Economia
  • 1
  • 1