Ospedali, le prestazioni restano a livello di pre-pandemia nel 2020

cure

Il coronavirus non ha modificato le prestazioni dell’assicurazione malattia di base erogate: nel 2019 ammontavano a 13,03 miliardi, nel 2020 a 12,98

Ospedali, le prestazioni restano a livello di pre-pandemia nel 2020
© CdT/ Chiara Zocchetti

Ospedali, le prestazioni restano a livello di pre-pandemia nel 2020

© CdT/ Chiara Zocchetti

Nonostante la pandemia di coronavirus, lo scorso anno gli ospedali sono stati in grado di fornire quasi la stessa quantità di prestazioni dell’assicurazione malattia di base rispetto al 2019, secondo una valutazione dell’associazione Curafutura.

Nel 2019 le prestazioni ospedaliere ammontavano a 13,03 miliardi di franchi, nel 2020 a 12,98 miliardi, afferma Curafutura. Il risultato è sorprendente visto che gli ospedali avevano inizialmente previsto un calo significativo dei servizi a causa della pandemia e il rinvio di operazioni. Le richieste di sostegno finanziario sono quindi fuori discussione, afferma l’associazione che rappresenta gli assicuratori CSS, Helsana, Sanitas e KPT.

La pandemia ha avuto effetti diversi sui singoli fornitori di prestazioni: il volume dei servizi forniti dai medici è rimasto stabile rispetto all’anno precedente (+0,2%), è aumentato del 7,1% per le case di cura e del 3,4% per le organizzazioni Spitex, mentre è diminuito del 2,4% per i fisioterapisti. Nel caso delle farmacie, le prestazioni fatturate tramite l’assicurazione obbligatoria sono aumentate del 4,1% e per i laboratori del 6%.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Economia
  • 1
  • 2

    Finanze, la Svizzera torna alla normalità

    pandemia

    Fondamentale per affrontare l’emergenza sanitaria è stata la buona salute delle finanze del paese prima dello scoppio della crisi - La parola alla direttrice dell’Amministrazione federale delle finanze D’Amelio-Favez

  • 3

    Se un buon espresso rischia di costare caro

    a tavola

    Le quotazioni del caffè galoppano spinte sia dalla ripresa della domanda sia dalla minore offerta - Pesano le catastrofi climatiche e le strozzature della logistica - Secondo gli analisti tra pochi mesi lo scontrino al bar potrebbe diventare più salato

  • 4
  • 5

    Flussi finanziari dell’UE sotto stretta vigilanza

    Giustizia

    La neonata Procura europea (EPPO) con sede in Lussemburgo è diretta da Laura Codruta Kövesi e ha lo scopo di indagare su corruzione, frodi e riciclaggio di denaro nei Paesi membri - Tramite i suoi 22 procuratori nazionali monitora anche i fondi del Recovery

  • 1
  • 1