Per gli indebitamenti pubblici la sfida dei tempi della riduzione

L’analisi

L’entrata in scena nel 2020 della pandemia ha provocato anche un marcato aumento dei debiti statali a livello mondiale - Quest’anno però la ripresa economica c’è stata e adesso si riapre la discussione sul percorso del ritorno a conti meno sbilanciati

 Per gli indebitamenti pubblici la sfida dei tempi della riduzione
©Shutterstock

Per gli indebitamenti pubblici la sfida dei tempi della riduzione

©Shutterstock

Sta leggermente migliorando la situazione degli indebitamenti pubblici, ma si tratta appunto di una lieve schiarita, il grosso del lavoro per il rientro in un quadro meno sbilanciato resta da fare. Il forte aumento degli indebitamenti pubblici nel 2020 è una delle conseguenze del coronavirus. Non che prima della pandemia il quadro generale fosse ideale per i conti pubblici, beninteso, ma il virus ha avuto un impatto negativo anche su questo. L’anno scorso il rapporto tra debito pubblico e Prodotto interno lordo è peggiorato per via di un duplice effetto: da una parte l’incremento delle spese pubbliche per i piani di sostegno alle economie, dall’altra la contrazione dei PIL. Quest’anno le economie sono tornate a crescere in modo robusto, ma questa risalita sta migliorando solo lievemente il...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Economia
  • 1
  • 1