Per il mercato di Zurigo ancora spazio per crescere

Investimenti

Dopo il netto recupero dai minimi di marzo secondo gli esperti non mancano le condizioni per altri rialzi - Fink: «Rimaniamo cautamente ottimisti, ma resta il rischio COVID» - Kever: «Indici sostenuti dalle banche centrali»

Per il mercato di Zurigo ancora spazio per crescere
Il sostegno delle banche centrali è fondamentale per il mercati finanziari. © CdT/Zocchetti

Per il mercato di Zurigo ancora spazio per crescere

Il sostegno delle banche centrali è fondamentale per il mercati finanziari. © CdT/Zocchetti

La Borsa svizzera ha messo a segno un buon recupero rispetto al fondo toccato nel corso del lockdown. L’indice SMI è sceso da un massimo di 11,270 punti toccato a metà febbraio circa fino al minimo toccato nella seconda metà di marzo di 7.650 punti. Poi c’è stata una rapida ripresa fino ai livelli attuali di 10.500 punti circa.

La grande domanda, a questo punto, è cosa potrebbe succedere in futuro, con diversi fattori di incertezza, fra cui contiamo l’evoluzione della pandemia, la durata e la forza della ripresa economica mondiale, e le elezioni americane, che si stanno avvicinando.

Abbiamo rivolto alcune domande a due specialisti della piazza ticinese.

«Rimaniamo cautamente ottimisti - nota Filippo Fink, Investment Specialist della banca EFG - sull’andamento dell’indice SMI e i mercati azionari...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Economia
  • 1
  • 1