Porti renani: cresce il volume di merci nel primo semestre

commercio

Nel corso dei primi sei mesi dell’anno sono state movimentate 2,8 milioni di tonnellate, con una progressione del 3,3% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso

Porti renani: cresce il volume di merci nel primo semestre
©Shutterstock.com

Porti renani: cresce il volume di merci nel primo semestre

©Shutterstock.com

I porti svizzeri sul Reno nella regione di Basilea tornano a veder aumentare il volume di merci trasportate: nel primo semestre sono state movimentate 2,8 milioni di tonnellate, con una progressione del 3,3% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Stando ai dati diffusi oggi dagli scali renani elvetici (Schweizerische Rheinhäfen, SRH) e dall’associazione svizzera per la navigazione e la gestione dei porti (Schweizerische Vereinigung für Schifffahrt und Hafenwirtschaft, SVS), a favorire il risultato complessivo è stata la crescita dell’importazione di prodotti petroliferi.

Significativo è comunque anche il dato sullo spostamento dei container, che ha beneficiato di un incremento del 10% a 61’451 TEU (twenty-foot equivalent unit: è l’unità di misura del ramo, equivalente in pratica a circa 38 metri cubi di ingombro totale), grazie in particolare a un mese di giugno molto dinamico.

Secondo SRH e SVS i dati semestrali possono essere descritti come estremamente buoni. Essi dimostrano l’importanza della navigazione interna per l’approvvigionamento nazionale.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Economia
  • 1
  • 1