Prosegue il rally del greggio malgrado la pandemia

Energia

I prezzi toccano i massimi degli ultimi 11 mesi grazie alla decisione dell’Arabia Saudita di tagliare la produzione - Nell’utimo mese rialzo del 14% - L’obiettivo è di portare la quotazione dagli attuali 53 dollari a oltre 80 a medio termine

Prosegue il rally del greggio malgrado la pandemia
Il barile di petrolio è sempre più caro. ©AP/Eric Gay

Prosegue il rally del greggio malgrado la pandemia

Il barile di petrolio è sempre più caro. ©AP/Eric Gay

Il prezzo del greggio si mantiene su valori elevati, nonostante le preoccupazioni legate alle recrudescenze del coronavirus con le sue varianti, i lockdown, gli effetti sulla mobilità e sulla domanda in generale. Anche il rafforzamento relativo del dollaro USA ha incrinato solo di poco la tenuta delle quotazioni, sostenute da un calo delle riserve USA e dalle speranze legate ai nuovi vaccini anti-COVID.

Tuttavia il fattore principale che anima il rally, portando i prezzi ai massimi degli ultimi 11 mesi è la decisione presa lo scorso 5 gennaio dall’Arabia Saudita, di tagliare volontariamente ed inaspettatamente la produzione di un milione di barili giornalieri per i mesi di febbraio e marzo 2021. Una scelta appoggiata da molti partner ma in contrasto con la strategia di Russia ed Emirati, che...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1 Gian Luigi Trucco
Ultime notizie: Economia
  • 1
  • 2
  • 3

    Lonza in crescita nel 2020

    Economia

    Il fatturato del gruppo chimico basilese è progredito su base annua del 7,2% a 4,51 miliardi di franchi

  • 4

    L’Europa e le sfide globali

    wef online

    Merkel concorda con Pechino sul sì alle intese multilaterali e sul no al protezionismo, ma critica la Cina sulla mancanza di trasparenza - Macron punta sul rilancio dell’Accordo di Parigi sull’ambiente e su una globalizzazione inclusiva, ribadendo le speranze sulla nuova Amministrazione USA

  • 5

    Interroll sfida il virus e punta su risultati record

    sant’antonino

    Nel 2020 il fatturato è sceso del 5% a 531 milioni di franchi, ma in valute locali è salito dell’1% - Il CEO Zumbühl: «Tra i nostri punti di forza c’è stata la capacità di fornire i prodotti immediatamente ai clienti grazie ai 16 siti produttivi situati in tutto il mondo

  • 1
  • 1