Quei debiti che frenano la crescita e mettono in allarme i mercati

Focus

Gli ultimi dati del Fondo monetario internazionale confermano che in molti Paesi l’indebitamento pubblico è ancora elevato - Tra le maggiori economie avanzate, Giappone, Italia e Stati Uniti hanno i conti statali peggiori

Quei debiti che frenano la crescita e mettono in allarme i mercati
© Shutterstock

Quei debiti che frenano la crescita e mettono in allarme i mercati

© Shutterstock

I dati dell’ultimo World economic outlook del Fondo monetario internazionale, pubblicati la settimana scorsa, forniscono l’opportunità di fare il punto sull’economia mondiale e in particolare sulla questione centrale del rapporto tra debiti pubblici e crescita economica. Quando l’indebitamento pubblico di un Paese si fa troppo elevato, in genere scatta un allarme sui mercati, che...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Economia
  • 1
  • 1