Sanofi acquisisce Kymab per oltre 1 miliardo dollari

economia

Stipulato un accordo tra l’azienda farmaceutica e il gruppo biofarmaceutico che sviluppa anticorpi momclonali completamente umani contro le malattie immuno-mediate e le terapie immuno-oncologiche

 Sanofi acquisisce Kymab per oltre 1 miliardo dollari
©Shutterstock.com

Sanofi acquisisce Kymab per oltre 1 miliardo dollari

©Shutterstock.com

Sanofi e Kymab, un’azienda biofarmaceutica che sviluppa anticorpi monoclonali completamente umani con particolare attenzione alle malattie immuno-mediate e alle terapie immuno-oncologiche, hanno stipulato un accordo in base al quale Sanofi acquisirà Kymab per un pagamento anticipato di circa 1,1 miliardi di dollari e fino a 350 milioni al raggiungimento di una serie di traguardi.

La transazione porterà Sanofi ad avere pieni diritti globali su un anticorpo monoclonale completamente umano dotato di un nuovo meccanismo d’azione.

L’acquisizione della britannica Kymab dovrebbe chiudersi nella prima metà dell’anno. L’anticorpo monoclonale in questione, da cui si attende un farmaco sperimentale, ha il potenziale per trattare un’ampia varietà di malattie immuno-mediate e disturbi infiammatori. Viene studiato in pazienti con dermatite atopica da moderata a grave, la cui malattia non è adeguatamente controllata con corticosteroidi topici.

«Il nuovo meccanismo d’azione può fornire un trattamento per i pazienti con risposte non ottimali alle terapie disponibili» ha affermato Paul Hudson, amministratore delegato di Sanofi. «Siamo lieti di ricevere questo sostegno da Sanofi - ha aggiunto Simon Sturge, amministratore delegato di Kymab -. Con le sue significative risorse globali, riteniamo che Sanofi sia il partner perfetto per fare progredire la pipeline di prodotti di Kymab e la fusione accelererà il tempo necessario alle nostre nuove terapie per arrivare ai pazienti».

L’acquisizione include anche l’asset oncologico, con un altro monoclonale in fase iniziale di sviluppo.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Economia
  • 1
  • 1