SIX mette gli occhi sulla borsa spagnola

Economia

Il gruppo finanziario elvetico che controlla la borsa di Zurigo ha fatto un’offerta di 3 miliardi di franchi per l’acquisto di Bolsas y Mercados Españoles (BME)

 SIX mette gli occhi sulla borsa spagnola
©Keystone/Ennio Leanza

SIX mette gli occhi sulla borsa spagnola

©Keystone/Ennio Leanza

SIX, gruppo finanziario elvetico che controlla la borsa di Zurigo, presenta un’offerta pubblica di acquisto del valore di 3 miliardi di franchi per Bolsas y Mercados Españoles (BME), entità che controlla il mercato spagnolo. Se l’operazione dovesse andare in porto nascerebbe il terzo fornitore in Europa di infrastrutture di mercati finanziari. In trattativa per aggiudicarsi BME c’è però anche Eurononext, che ha in mano le piazze di Parigi, Amsterdam e Bruxelles.

SIX propone di acquistare con mezzi liquidi il 100% del capitale azionario di BME, informa la società zurighese in un comunicato odierno. L’offerta è di 34 euro per azione di BME, ossia un importo complessivo di 2,8 miliardi di euro, pari a circa 3,1 miliardi di franchi. L’offerta costituisce un premio del 47,6% sul prezzo medio dell’azione BME negli ultimi 6 mesi e del 33,9% su quello di chiusura di venerdì (25,40 euro).

SIX è pronta a mantenere la quotazione indipendente di BME sulle borse di Madrid, Barcellona, Bilbao e Valencia. La domanda di approvazione dell’OPA è stata depositata oggi presso la Commissione spagnola per il mercato e la concorrenza CNMV. L’operazione dovrebbe essere completata nella prima metà del 2020, una volta ricevute le relative approvazioni delle autorità, precisa il comunicato odierno.

L’unione di SIX e BME, entrambi leader nei rispettivi mercati nazionali, creerebbe un gruppo diversificato con una forte presenza in Europa, scrive la società elvetica di servizi finanziari. Allo stesso tempo, SIX ritiene che l’operazione proposta rappresenti un’offerta interessante per gli azionisti di BME. SIX è convinta che l’operazione contribuirà a rafforzare l’infrastruttura del mercato finanziario spagnolo e svizzero creando centri di eccellenza e offrendo servizi aggiuntivi ai partecipanti al mercato di entrambe le società. La Spagna diventerà più attraente per i nuovi operatori globali e i gestori patrimoniali svizzeri avranno maggiori opportunità in Europa.

Bolsa y Mercados Españoles attualmente interessa anche Eurononext, che oggi ha segnalato di essere in trattative con il consiglio di amministrazione della borsa di Madrid. La società che ha in mano le piazze di Parigi, Amsterdam e Bruxelles non ha ancora lanciato una OPA. Euronext sarebbe interessata anche alla borsa di Milano e da giugno è diventata proprietaria di Oslo.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Economia
  • 1
  • 1