Sorprende la forza della ripresa, gli operatori si riposizionano

Mercati

Con la riapertura dopo i lockdown diminuisce l’interesse per i titoli tecnologici mentre cresce per quelli industriali - Tavazzi: «A spingere i listini saranno ancora gli utili delle società, ma Zurigo salirà meno, visto che ha molti titoli difensivi»

Sorprende la forza della ripresa, gli operatori si riposizionano
È ora di «cambiare cavallo». I titoli tecnologici hanno corso troppo. Ora meglio puntare sui ciclici.  ©AP/Courtney Crow

Sorprende la forza della ripresa, gli operatori si riposizionano

È ora di «cambiare cavallo». I titoli tecnologici hanno corso troppo. Ora meglio puntare sui ciclici.  ©AP/Courtney Crow

Ieri le principali Borse internazionali hanno chiuso in rialzo. Ma la settimana per i listini globali termina con un saldo negativo, il peggiore per i listini globali nelle ultime 11 settimane: nel pomeriggio l’Eurostoxx50 è complessivamente in calo di circa l’1,5% e l’S&P500 di oltre il 2%. Dal canto suo l’indice SMI di Zurigo ha chiuso ieri a 11.120,77 punti, ed è riuscita a limitare la flessione settimanale allo 0,5%.

Fra l’altro, fra gli operatori circola il timore che l’inflazione possa costringere la Fed ad aumentare i tassi d’interesse prima del previsto, anche se la Banca centrale non appare preoccupata e ripete che si sta verificando solo un aumento temporaneo dei prezzi.

Rischi limitati

Cosa sta succedendo? I timori di aumento dell’inflazione sono duraturi? Oppure siamo confrontati...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Economia
  • 1
  • 2

    Finanze, la Svizzera torna alla normalità

    pandemia

    Fondamentale per affrontare l’emergenza sanitaria è stata la buona salute delle finanze del paese prima dello scoppio della crisi - La parola alla direttrice dell’Amministrazione federale delle finanze D’Amelio-Favez

  • 3

    Se un buon espresso rischia di costare caro

    a tavola

    Le quotazioni del caffè galoppano spinte sia dalla ripresa della domanda sia dalla minore offerta - Pesano le catastrofi climatiche e le strozzature della logistica - Secondo gli analisti tra pochi mesi lo scontrino al bar potrebbe diventare più salato

  • 4
  • 5

    Flussi finanziari dell’UE sotto stretta vigilanza

    Giustizia

    La neonata Procura europea (EPPO) con sede in Lussemburgo è diretta da Laura Codruta Kövesi e ha lo scopo di indagare su corruzione, frodi e riciclaggio di denaro nei Paesi membri - Tramite i suoi 22 procuratori nazionali monitora anche i fondi del Recovery

  • 1
  • 1