Multa di 25 milioni per Novartis

Il colosso farmaceutico ha trovato un accordo con l'autorità di vigilanza americana per un caso di corruzione in Cina

Multa di 25 milioni per Novartis

Multa di 25 milioni per Novartis

BASILEA - Novartis ha trovato un accordo con l'autorità di vigilanza americana SEC in relazione ad un caso di corruzione in Cina. Il gigante farmaceutico basilese ha accettato di pagare una multa di 25 milioni di dollari (24,4 milioni di franchi).

Tra il 2009 e il 2013, Alcon - la filiale del gigante basilese attiva nell'oftalmologia - avrebbe corrotto i medici per favorire le vendite di medicinali, emerge dai documenti resi pubblici oggi dalla SEC.

Novartis, che a settembre 2013 aveva annunciato di aver avviato un'indagine interna per verificare se i sospetti erano reali, ha accettato la sanzione senza confermare o smentire le accuse di corruzione.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 2
    Articoli sportivi

    Partenza col botto per le scarpe On a Wall Street

    L’azione con il codice di borsa Onon ha iniziato le negoziazioni a 35,40 dollari, nettamente al di sopra dei 24 dollari di emissione: l’azienda svizzera di cui Roger Federer è comproprietario vale circa 10 miliardi di dollari

  • 3
    TRASPORTI

    La pandemia provoca un calo storico dei passeggeri

    Il valore del 2020, ovvero 13,3 miliardi di persone-chilometri, è quello più basso registrato da 19 anni a questa parte – Per il trasporto merci il calo rispetto al 2019 si è limitato al 3%

  • 4
    SOSTENIBILITÀ

    Il futuro è nella carne coltivata?

    Migros, Givaudan e Bühle danno vita alla nuova società Cultured Food Innovation Hub – A partire da cellule animali si usano tecnologie come la fermentazione: il risultato è un prodotto che, tanto nella struttura quanto nel gusto, è identico alla carne animale

  • 5
    Previdenza

    Per le casse pensioni continua la serie positiva

    Secondo UBS il rendimento in agosto è stato dello 0,97% e nel complesso, da inizio anno, del 7,41% Ammirati: «In futuro l’espansione delle Borse potrebbe rallentare a causa del minore supporto delle banche centrali»

  • 1