Operazioni di peso per Swiss Life e Swiss Re

Assicurazioni

Il primo istituto ha terminato il riacquisto di azioni, il secondo ha venduto la filiale britannica ReAssure

 Operazioni di peso per Swiss Life e Swiss Re
La sede di Swiss Re a Zurigo. © Wikipedia

Operazioni di peso per Swiss Life e Swiss Re

La sede di Swiss Re a Zurigo. © Wikipedia

Il gruppo assicurativo Swiss Life ha terminato il suo piano di riacquisto di azioni lanciato il 4 dicembre dello scorso anno. La società zurighese si è appropriata di 2,21 milioni di titoli a un prezzo medio di 452,75 franchi, raggiungendo dunque il miliardo di franchi a cui mirava.

Le azioni riacquistate sono destinate alla distruzione, ricorda Swiss Life in un comunicato odierno. Come è il caso per la maggior parte di queste operazioni infatti, l’obiettivo è di ridurre il capitale.

Grossa operazione anche in casa Swiss Re. Il gigante delle riassicurazioni ha venduto la sua filiale britannica ReAssure per 3,25 miliardi di sterline (circa 4,2 miliardi di franchi) alla compagnia londinese Phoenix Group.

Swiss Re incasserà da Phoenix un pagamento in contanti di 1,2 miliardi di sterline, mentre il resto le sarà versato sotto forma di azioni del gruppo del Regno Unito. La quota di titoli che riceverà corrisponde al 13-17% del totale e il riassicuratore elvetico otterrà anche una poltrona nel consiglio d’amministrazione.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1

    Lavoro, le prospettive rimangono negative

    svizzera

    Lo segnala l’indicatore dell’occupazione calcolato dal Centro di ricerca congiunturale del Politecnico di Zurigo (KOF) - Nell’industria nonché nel settore alberghiero e della ristorazione non ci sono stati miglioramenti e c’è da attendersi un ulteriore taglio di impieghi

  • 2

    Affari, per Swiss Re il peggio è passato

    assicurazioni

    La pandemia ha fatto scivolare i conti in rosso, ma i segnali positivi che arrivano dalla dirigenza della compagnia di riassicurazione tranquillizzano gli investitori: «L’impatto del coronavirus sui nostri risultati è gestibile»

  • 3
  • 4
  • 5

    Nestlé, utile netto su del 18%

    economia

    Il fatturato del gigante alimentare vodese è invece sceso del 9,5% a 41,2 miliardi a causa di cessioni e dell’effetto dei cambi

  • 1
  • 1