Julius Bär

Romeo Lacher proposto per la presidenza del consiglio di amministrazione

Sostituirebbe Daniel Sauter e manterrebbe la carica in seno all’organo di sorveglianza SIX

Romeo Lacher proposto per la presidenza del consiglio di amministrazione
Fotogonnella

Romeo Lacher proposto per la presidenza del consiglio di amministrazione

Fotogonnella

ZURIGO - L’istituto di credito Julius Bär auspica l’elezione a presidente del proprio consiglio di amministrazione di Romeo Lacher, attualmente alla testa dell’organo di sorveglianza di SIX dall’inizio del 2017. Lacher dovrebbe dunque sostituire il presidente uscente Daniel Sauter , che avrebbe dovuto conservare la sua funzione. Lacher assumerà la carica di presidente non esecutivo della banca zurighese, se gli azionisti daranno la loro approvazione in occasione dell’assemblea generale annuale del 10 aprile. Il futuro presidente dell’istituto di credito zurighese continuerà a ricoprire la carica di presidente del consiglio di amministrazione di SIX, società che gestisce in particolare la Borsa svizzera. Lacher è anche amministratore del gruppo francese Worldline. Daniel Sauter è stato amministratore per dodici anni, di cui sette a capo dell’organo di sorveglianza della banca. A metà dicembre 2018, un portavoce della banca, citato dal quotidiano Handelszeitung, aveva dichiarato che Sauter intendeva mantenere la sua carica di presidente di Julius Bär.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Svizzera
  • 1
    BNS

    UBS: «Domani prepariamoci a tassi più negativi»

    Per gli esperti della banca il rallentamento congiunturale rende probabile un abbassamento del costo del denaro da parte della Banca nazionale svizzera al -1%. Ma il franco dovrebbe continuare a rafforzarsi.

  • 2
    I DATI

    La Svizzera non è più il Paese più ricco al mondo

    Con un patrimonio netto pro capite di 173.838 euro (circa 190 mila franchi), in flessione dell’1,5% rispetto all’anno precedente, nel 2018 la Confederazione è scivolata al secondo posto dietro gli Stati Uniti

  • 3
    investimenti

    Causa in vista per UBS

    I creditori che hanno sottoscritto obbligazioni di Folli Follie stanno pensando di chiedere risarcimenti alla grande banca elvetica

  • 4
    Commerci

    Migros taglia 300 impieghi

    La cooperativa ha annunciato la soppressione di posti nel territorio dei cantoni di Berna, Soletta ed Argovia nei prossimi due anni

  • 5
  • 1