Si offuscano le prospettive per l'economia elvetica

Il barometro del Centro di ricerca congiunturale del politecnico di Zurigo scende per il secondo mese di fila

Si offuscano le prospettive per l'economia elvetica

Si offuscano le prospettive per l'economia elvetica

ZURIGO - Le prospettive per l'economia svizzera si stanno offuscando: il barometro del Centro di ricerca congiunturale del politecnico di Zurigo (KOF) è sceso per il secondo mese consecutivo, attestandosi in novembre a 99,1 punti, 1,1 punti in meno del dato (rivisto da 100,1 a 100,2) di ottobre. L'indicatore si trova così di nuovo leggermente sotto alla media pluriennale, affermano gli specialisti del KOF in un comunicato odierno. Il valore reso noto rientra nel quadro delle previsioni degli specialisti interpellati dall'agenzia finanziaria AWP, che andavano da 98,9 a 101,0.

Il calo mensile - spiega il KOF - è dovuto in particolare alle prospettive negative sul fronte delle esportazioni: gli impulsi provenienti dall'estero dovrebbero farsi meno forti. Sta perdendo dinamismo anche il comparto banche e assicurazioni, mentre un leggero sostegno è fornito dal settore della costruzione e dei consumi privati. Resiste alla tendenza al ribasso pure l'industria manifatturiera. Questo grazie ai segmenti della chimica, della farmaceutica, delle plastiche, dei tessili, dei vestiti, della carta e delle macchine. Tendenzialmente più deboli appaiono per contro il ramo alimentare e quello della produzione di elettrodomestici.

Il Centro di ricerca congiunturale del Politecnico di Zurigo presenta il suo barometro - pubblicato sin dagli anni Settanta del secolo scorso - come un indicatore che anticipa l'evoluzione dell'economia. Si compone di diversi dati: attualmente comprende 345 sottoindicatori.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Svizzera
  • 1