Thomas Jordan (BNS) dal Consiglio federale

BERNA - Il pericolo di un peggioramento della situazione economica internazionale è aumentato. L'inflazione rimane bassa e la situazione del mercato delle divise è delicata. Il franco continua a essere sopravvalutato. Ne ha discusso quest'oggi il presidente della BNS Thomas Jordan con il Consiglio federale, nel suo periodico incontro. Jordan, in particolare, ha sottolineato la necessità della Banca nazionale di dover proseguire con una politica monetaria basata su tassi negativi e sulla disponibilità di poter intervenire sul mercato valutario.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 2
    Banche

    UBS non convince la Borsa

    Nel 2019 risultati deludenti, ma buona ripresa a fine anno - Forte afflusso di fondi in gestione - Forte perdita del titolo in Borsa - Ermotti: «È stato un esercizio impegnativo, ma il quarto trimestre è stato il migliore dal 2010. Il titolo non sale perché distribuiamo alti dividendi»

  • 3
  • 4
    esercizio

    UBS, cala l’utile nel 2019

    Contrazione del 4,7% su base annua - Malgrado il rallentamento la banca definisce la sua performance «solida seppur realizzata in un contesto difficile»

  • 5
  • 1