Thomas Jordan (BNS) dal Consiglio federale

BERNA - Il pericolo di un peggioramento della situazione economica internazionale è aumentato. L'inflazione rimane bassa e la situazione del mercato delle divise è delicata. Il franco continua a essere sopravvalutato. Ne ha discusso quest'oggi il presidente della BNS Thomas Jordan con il Consiglio federale, nel suo periodico incontro. Jordan, in particolare, ha sottolineato la necessità della Banca nazionale di dover proseguire con una politica monetaria basata su tassi negativi e sulla disponibilità di poter intervenire sul mercato valutario.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Svizzera
  • 1
    farmaceutica

    Lonza: fatturato in crescita grazie al vaccino, ma calo nell’utile netto

    Rispetto al 2020, le vendite sono aumentate del 20% a 5,41 miliardi di franchi, ha indicato in un comunicato diramato oggi la società - L’utile prima della deduzione di interessi, imposte, ammortamenti e ammortamento dell’avviamento di base è diminuito leggermente (-0,9%) a 1,66 miliardi di franchi

  • 2
  • 3
  • 4
    Giustizia

    L’ex CEO di Raiffeisen Pierin Vincenz a processo da martedì

    Sul banco degli accusati compariranno anche il consulente finanziario ed ex numero uno di Aduno Beat Stocker, 61 anni, e cinque coimputati - Vincenz e Stocker sono accusati di truffa per mestiere, appropriazione indebita, falsità in documenti, amministrazione infedele e corruzione passiva

  • 5
    i dati

    Il fatturato di Migros sfiora i 29 miliardi

    Il 2021 è stato chiuso con un aumento del 2,2% rispetto all’anno prima - Il fatturato derivante dal commercio al dettaglio online ha superato per la prima volta la soglia dei 3 miliardi di franchi, registrando una crescita del 15,6%

  • 1