Vögele delocalizza in Polonia, via fino a 80 posti di lavoro

ECONOMIA

Il rivenditore di calzature intende trasferire la propria logistica all’estero entro la primavera del 2020 a causa delle crescenti esigenze della vendita al dettaglio online

Vögele delocalizza in Polonia, via fino a 80 posti di lavoro
Foto archivio CdT

Vögele delocalizza in Polonia, via fino a 80 posti di lavoro

Foto archivio CdT

UZNACH (ZH) - Il rivenditore di calzature Karl Vögele intende trasferire la propria logistica in Polonia entro primavera 2020. Ne consegue un taglio di 60-80 posti di lavoro nella sede di Uznach (SG). È previsto un piano sociale.

La società di lunga tradizione attiva nel settore dell’abbigliamento con i marchi Vögele Shoes, Bingo Shoe-Discount e Max Shoes è da giugno 2018 di proprietà del gruppo polacco CCC. Nell’ambito dell’integrazione è emerso che la logistica esistente a Uznach non è all’altezza delle crescenti esigenze della vendita al dettaglio online, informa un comunicato odierno dell’azienda.

Il magazzino centrale di CCC in Polonia è invece dotato di sistemi moderni. In futuro, le consegne in Svizzera saranno effettuate attraverso un fornitore di logistica esterno. Ciò rende «inevitabile» la ristrutturazione, che inizierà già a fine agosto.

Il trasferimento avverrà in tre fasi tra ottobre 2019 e marzo 2020, ha spiegato CCC, contattata dall’agenzia finanziaria awp.

La procedura di consultazione con i dipendenti interessati è già stata avviata, indica la nota. La sede della filiale Vögele Shoes non è interessata dalla chiusura.

CCC aveva acquisito Karl Vögele lo scorso anno per 10 milioni di franchi assumendosi anche i debiti. Il presidente del Consiglio di amministrazione Max Manuel Vögele detiene una partecipazione del 30%. Dal 2021, CCC avrà il diritto di acquisire anche questo pacchetto di azioni.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1