Terre rare: Dragone in testa ma Stati Uniti al contrattacco

Testa a testa

La Cina produce quasi il 90% di queste sostanze fondamentali per numerose applicazioni elettroniche avanzate - Sui mercati finanziari il relativo ETF è più che raddoppiato in 12 mesi - Ora il presidente Biden vuole rilanciare il settore negli USA

Terre rare: Dragone in testa ma Stati Uniti al contrattacco
Un sito di produzione in Cina, che mantiene la leadership nel settore.  ©Shutterstock

Terre rare: Dragone in testa ma Stati Uniti al contrattacco

Un sito di produzione in Cina, che mantiene la leadership nel settore.  ©Shutterstock

Ne facciamo uso pressochè quotidianamente, senza però conoscerli. Sono sostanze dai nomi strani, come lantanio, thulio, cerio, europio, neodymio, dysprosio, terbio, praseodymio, e stanno al centro della guerra commerciale, strategica e geopolitica che oppone Cina e Stati Uniti.

Si tratta dei cosiddetti 17 elementi delle terre rare, distinti in leggeri e pesanti a seconda della loro struttura atomica, fondamentali per le applicazioni di elettronica avanzata grazie alle loro caratteristiche di magnetizzazione e luminescenza.

In realtà non sono così rari. Sono molto più abbondanti, ad esempio, dell’oro, ma diversamente da altre sostanze sono estremamente dispersi in basse concentrazioni ed in poche regioni del pianeta, ad iniziare dalla Cina, che ne produce quasi il 90%. Seguono con quote molto...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Economia
  • 1
  • 2

    Finanze, la Svizzera torna alla normalità

    pandemia

    Fondamentale per affrontare l’emergenza sanitaria è stata la buona salute delle finanze del paese prima dello scoppio della crisi - La parola alla direttrice dell’Amministrazione federale delle finanze D’Amelio-Favez

  • 3

    Se un buon espresso rischia di costare caro

    a tavola

    Le quotazioni del caffè galoppano spinte sia dalla ripresa della domanda sia dalla minore offerta - Pesano le catastrofi climatiche e le strozzature della logistica - Secondo gli analisti tra pochi mesi lo scontrino al bar potrebbe diventare più salato

  • 4
  • 5

    Flussi finanziari dell’UE sotto stretta vigilanza

    Giustizia

    La neonata Procura europea (EPPO) con sede in Lussemburgo è diretta da Laura Codruta Kövesi e ha lo scopo di indagare su corruzione, frodi e riciclaggio di denaro nei Paesi membri - Tramite i suoi 22 procuratori nazionali monitora anche i fondi del Recovery

  • 1
  • 1