Ticino sempre più interessante, anche per Barilla e Lavazza

Centro di competenza

Il Lifestyle-Tech Competence Center (LTCC) festeggia la collaborazione con i due colossi italiani del settore alimentare annunciando una nuova iniziativa: si cercano startup e scaleup che aiutino nello sviluppo di servizi online innovativi

Ticino sempre più interessante, anche per Barilla e Lavazza
© CdT/Gabriele Putzu

Ticino sempre più interessante, anche per Barilla e Lavazza

© CdT/Gabriele Putzu

Colpo grosso per il Lifestyle-Tech Competence Center (LTCC), che ha festeggiato ieri l’inizio di una collaborazione con due colossi italiani del settore alimentare: Barilla e Lavazza. Unendo le forze con il più grande produttore di pasta al mondo e il celebre marchio tra i leader internazionali nella produzione e commercializzazione del caffè, il Centro di competenza (nato lo scorso 16 luglio con l’obiettivo di promuovere l’innovazione in ambito tecnologico tra le aziende partner, le università e gli istituti di ricerca e sviluppo) ha lanciato un bando, una cosiddetta «startup call». L’obiettivo di questa iniziativa, il «Food-Tech Innovation Award, Retail Edition», è quello di trovare società tecnologiche innovative (startup e scaleup) che abbiano idee innovative nello sviluppo di servizi online...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1 Giacomo Butti
Ultime notizie: Economia
  • 1

    Manor rafforza la lotta allo spreco

    Too Good To Go

    Letteralmente significa «troppo buono per essere buttato»: è questo il nome dell’App sempre più diffusa in Svizzera e in Ticino che permette di ritirare a prezzi scontatissimi prodotti ancora buoni ma che andrebbero gettati

  • 2
  • 3
  • 4

    Lonza crea 1.200 nuovi posti di lavoro

    Impieghi

    Previste assunzioni per l’impianto vallesano di Visp, che in novembre ha iniziato la produzione del principio attivo per il vaccino dell’americana Moderna contro il coronavirus

  • 5
  • 1
  • 1