Lugano

I gestori della Trans Fiduciaire entrano nel gruppo Wullschleger Martinenghi Manzini

In Ticino il trend verso il consolidamento nel settore delle fiduciarie prosegue

I gestori della Trans Fiduciaire entrano nel gruppo Wullschleger Martinenghi Manzini
Sulla piazza ticinese prosegue il processo di concentrazione del settore delle fiduciarie. (Foto Zocchetti)

I gestori della Trans Fiduciaire entrano nel gruppo Wullschleger Martinenghi Manzini

Sulla piazza ticinese prosegue il processo di concentrazione del settore delle fiduciarie. (Foto Zocchetti)

LUGANO - La piazza finanziaria di Lugano assiste ad una nuova fusione del campo delle fiduciarie. Il trend è collegato al fatto che l’attività finanziaria è soggetta a cambiamenti regolamentari frequenti. Anche la Confederazione adegua costantemente la propria legislazione in materia: nel 2020 entreranno in vigore la Legge sui servizi finanziari e la Legge sugli istituti finanziari, approvate dal Parlamento nazionale nel corso del 2018. Entrambe hanno lo scopo di creare condizioni concorrenziali paritetiche e di migliorare la tutela dei clienti. Ciò comporterà ulteriori cambiamenti all'interno del settore.

A decorrere dal prossimo mese di luglio, i gestori patrimoniali di Trans Fiduciaire proseguiranno la propria attività all’interno del gruppo WMM (Wullschleger Martinenghi Manzini), fornitore di servizi integrati di consulenza. «Ci aggreghiamo a WMM, con cui condividiamo una pluridecennale presenza sulla piazza finanziaria, per continuare a fornire servizi eccellenti e personalizzati ai nostri clienti anche nel futuro contesto normativo e di mercato», spiega Marco Cavuoto, Presidente di Trans Fiduciaire. «Insieme a WMM - aggiunge il vicepresidente Marco Citterio - saremo in grado di soddisfare le accresciute aspettative della clientela, alla quale potremo inoltre offrire consulenza fiscale, legale e immobiliare».

«Siamo particolarmente lieti che i gestori di Trans Fiduciaire abbiano optato per il nostro gruppo», afferma Emilio Martinenghi, presidente di WMM. «Con Trans Fiduciaire condividiamo tradizione e valori, ma anche una chiara visione del futuro. Insieme affronteremo con forza e determinazione le importanti sfide professionali che ci aspettano. Siamo convinti che i gestori di Trans Fiduciaire troveranno in WMM l’ambiente ideale per continuare ad assistere la propria clientela, con la massima affidabilità».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Ticino
  • 1
    Tecnologia

    Energy Vault, un’idea da 110 milioni

    La società con sede a Lugano ha progettato una gru a sei braccia per accumulare energia a prezzi contenuti - Accordo per un finanziamento con la SoftBank Vision Fund

  • 1