lo studio

«Il Ticino ha molte carte da giocare»

Gabriele Corte (Banca del Ceresio) e Carmine Garzia (SUPSI) analizzano il presente e le prospettive dell’economia - I cambiamenti nell’industria e i molti vantaggi dell’apertura, il ruolo della formazione e il meccanismo degli stimoli

«Il Ticino ha molte carte da giocare»
Per Gabriele Corte (a sinistra) e Carmine Garzia Il Ticino può valorizzare ancora meglio la sua collocazione sull'asse Nord-Sud, tra Zurigo e Milano.

«Il Ticino ha molte carte da giocare»

Per Gabriele Corte (a sinistra) e Carmine Garzia Il Ticino può valorizzare ancora meglio la sua collocazione sull'asse Nord-Sud, tra Zurigo e Milano.

LUGANO - Gabriele Corte, direttore generale della Banca del Ceresio, e Carmine Garzia, professore di Strategia e Imprenditorialità alla SUPSI, sono impegnati nell’analisi della situazione e delle prospettive dell’economia ticinese. Li abbiamo intervistati su alcuni temi centrali per l'economia cantonale.

Quali sono gli attuali dati caratterizzanti del Canton Ticino dal punto di...

©CdT.ch - Riproduzione riservata

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1