Mattone

Sta crescendo la pressione dello sfitto

All’assemblea dell’associazione degli operatori immobiliari ricordato il problema dell’eccesso di produzione

Sta crescendo la pressione dello sfitto
In questo momento si tra costruendo troppo. (Foto Archivio CdT)

Sta crescendo la pressione dello sfitto

In questo momento si tra costruendo troppo. (Foto Archivio CdT)

LUGANO - Il settore immobiliare rimane sotto i riflettori, con i problemi legati ai tassi bassi e al crescente sfitto. È quanto emerso nell’Assemblea della Sezione Ticino della SVIT, l’associazione dei professionisti dell’immobiliare, tenutasi giovedì sera al Monte Generoso.

L’associazione nel cantone conta circa 146 membri, e giovedì sera era presente anche Ivo Cathomen, sostituto del CEO di SVIT Svizzera, che ha parlato soprattutto della presenza politica a livello federale dell’associazione e della necessità della formazione per garantire la qualità professionale del settore.

«I temi della serata erano soprattutto istituzionali - spiega al CDT Alberto Montorfani, segretario della sezione ticinese della SVIT -, ossia l’approvazione dei conti, la presentazione dell’attività svolta e dei...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
    Ticino

    Crediti Covid, la corsa rallenta

    Dopo le prime settimane di forte richiesta, con la ripartenza meno domande da parte delle aziende - Finora riscontrate poche frodi - Cimasoni: «In maggio forte diminuzione delle concessioni rispetto ad aprile» - Crameri: « Basso numero di frodi, efficaci le misure per prevenirle»

  • 5
    immobiliare

    Acquisizione tra Swiss Life e City Pop

    Quattro immobili sorgeranno a Losanna, Lugano e Zurigo - Andrea Blotti, membro del CdA del gruppo Artisa: «Rappresenta per noi una delle espressioni del vivere futuro»

  • 1