Tmz passa alla Fox per 50 milioni di dollari

Stati Uniti

Il gruppo Murdoch rafforza la sua presenza nel gossip rilevando il tabloid online fondato da Harvey Levin

Tmz passa alla Fox per 50 milioni di dollari
© Shutterstock

Tmz passa alla Fox per 50 milioni di dollari

© Shutterstock

Il gruppo Murdoch rafforza la sua presenza nel gossip: il sito Tmz è passato da Time Warner alla Fox. In un accordo valutato sotto i 50 milioni di dollari, il tabloid online fondato da Harvey Levin e velocissimo a diffondere notizie su celebrità opererà d’ora in poi sotto l’ombrello del network del gruppo fondato dal tycoon australiano.

Secondo l’Hollywood Reporter, Levin continuerà a gestire le operazioni quotidiane del sito a cui fa capo anche una serie tv distribuita in syndacation. Fox sarebbe emersa come l’unico pretendente credibile una volta che Levin aveva deciso di uscire da Warner Media.

Levin aveva fondato Tmz nel 2005 rendendo il sito un punto di riferimento per ogni tipo di indiscrezione sulla vita di celebrità e ricchi e famosi grazie a scoop come le morti di Michael Jackson e di Prince e le tirate anti-semite di Mel Gibson.

Più tardi Tmz è diventato famoso per le interviste-imboscata con le telecamere o a volte con un solo reporter armato di telefonino che avvicinava celebrità in mezzo alla strada per strappar loro dichiarazioni.

In un certo senso l’ingresso in Fox dà un senso di continuità all’approccio aggressivo di Tmz: è stato dopo tutto Rupert Murdoch ad aver ridefinito il genere del tabloid attraverso la proprietà di quotidiani come il «New York Post» (e la sua rubrica Page Six) negli Usa, il «Sun» in Gran Bretagna e il «Daily Telegraph» in Australia.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Economia
  • 1

    L’impatto di Evergrande sulla Svizzera

    ECONOMIA

    La paura si è fatta sentire in borsa, con gli indici di tutte le piazze che hanno perso sensibilmente terreno – Lunedì i titoli bancari UBS e Credit Suisse sono crollati del 7% – Secondo Bloomberg UBS avrebbe obbligazioni Evergrande per 276 milioni di dollari

  • 2

    FFS ancora sofferenti a causa della pandemia

    MOBILITÀ E COVID

    La perdita semestrale è di 30 milioni di franchi in più rispetto al 2020 e l’indebitamento è cresciuto notevolmente – Molti pendolari hanno continuato a lavorare da casa – Ma l’ex regia federale è fiduciosa che la ferrovia nel lungo termine tornerà a crescere in modo sostenuto

  • 3
  • 4

    La spina nel fianco del Dragone

    Domande e risposte

    Evergrande, il gruppo immobiliare cinese sull’orlo del fallimento, ha destabilizzato i mercati finanziari mondiali - Ma non si tratta di un caso isolato: nel Paese di mezzo sull’onda della speculazione si è costruito troppo - Il Partito vuole frenare la bolla

  • 5
  • 1
  • 1