L’educazione

Bimbo sprecone?
Ecco due consigli

Bimbo sprecone? <br />Ecco due consigli
Da trattare con rispetto

Bimbo sprecone?
Ecco due consigli

Da trattare con rispetto

Responsabilità, autonomia, indipendenza. Sono questi i principali termini che vengono in mente quando si parla di paghetta. Per i più giovani, infatti, poter disporre di una somma periodica da parte dei genitori rappresenta una possibilità molto interessante, che consente di far fronte a molte piccole spese quotidiane e, al tempo stesso, sentirsi più maturi e responsabilizzati. Molto spesso, però, accade che i bambini non siano in grado di comprendere pienamente il valore del denaro che viene messo a loro disposizione, effettuando spese inutili e controproducenti.

Una lezione da imparare
Una lezione da imparare

Quello dei «bimbi spendaccioni» è un fenomeno comune, come sanno bene numerosi genitori. Avviene sovente, infatti, che i piccoli si lascino attirare da offerte commerciali ingannevoli o, ancora più spesso, dai suggerimenti degli amichetti, sperperando i soldi della paghetta per acquisti inutili, che verranno ben presto dimenticati e messi da parte.

Nel momento in cui i bambini rimangono senza denaro le soluzioni sono due: attendere che venga elargita la prossima mancia o, in alternativa, richiederla nuovamente ai propri genitori. La «palla», a questo punto, passa proprio agli adulti.

Scegliere di fornire un’altra paghetta ai bimbi non è certamente un comportamento adeguato: in tal caso, infatti, i ragazzini non riescono a comprendere pienamente le conseguenze delle proprie azioni e degli sprechi, consci che mamma e papà saranno sempre a loro disposizione con una nuova dose di denaro.

Il comportamento più adeguato, in queste situazioni, è quello di avere un confronto franco con i figli, evitando di essere troppo duri ma puntando, invece, sull’educazione finanziaria. Ciò significa che, se i piccoli sprecano i soldi della paghetta, i genitori hanno l’obbligo di spiegare loro come utilizzare al meglio i contanti, evitando però di colpevolizzare troppo i bambini. L’obiettivo finale è insegnare che, una volta adulti, il denaro dovrà essere trattato con rispetto. Questa lezione, se impartita bene, non verrà mai dimenticata.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Famiglia
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
    La passeggiata

    Meraviglie da salvare
    a Cevio Vecchio

    In Vallemaggia un labirinto di macigni forma grotte naturali che gli abitanti della regione hanno valorizzato ricavandone numerose cantine, in alcuni casi completamente interrate, note con il nome «grotti»

  • 1