Passatempi

Divertirsi in casa
grazie al karaoke

Divertirsi in casa <br />grazie al karaoke
Bastano un microfono, un pc e un impianto audio per dare il via a una gara canora in famiglia: il divertimento è assicurato

Divertirsi in casa
grazie al karaoke

Bastano un microfono, un pc e un impianto audio per dare il via a una gara canora in famiglia: il divertimento è assicurato

Per divertirsi e trascorrere una serata all’insegna dell’allegria basta davvero poco: organizzare un party karaoke tra le mura domestiche, improvvisandosi rockstar di successo in compagnia dei propri figli o del proprio partner. Si tratta di un’attività perfetta per alleggerire un po’ la mente e lasciare fluire, almeno per qualche ora, i pensieri negativi, facendo il pieno di endorfine. Come in ogni gruppo di amici, anche all’interno di ogni famiglia ognuno vive questo momento a modo proprio: c’è chi è più timido e canta solo in gruppo, chi stona ad ogni nota ma fa divertire tutti e chi si gode il momento come se si trovasse su un palco di fronte ad una folla di ammiratori.

Per ricreare una serata karaoke fai da te bastano pochissimi strumenti: un computer con lettore musicale, uno schermo sul quale fare scorrere il testo della canzone e un impianto audio dotato di casse, mixer e microfoni. Per gli amanti di quest’attività che intreccia musica e divertimento sono nati alcuni programmi da installare sul pc che permettono, in una manciata di click, di creare una selezione di basi musicali con testi. Alcune versioni leggermente più elaborate consentono inoltre di visualizzare una lista illimitata di canzoni e di registrare le performance canore meglio riuscite.

Per ricreare in tutto e per tutto un’atmosfera da palcoscenico, inoltre, alcuni software vantano anche la funzione musica sottofondo per colmare i momenti di silenzio tra un brano e l’altro e l’aggiunta di effetti sonori, come ad esempio, applausi o fischi per simulare la presenza di un pubblico. Per chi è alle prime armi, la lista di canzoni per una serata di questo tipo non può non contemplare, ad esempio, «Maracaibo» di Lu Colombo, «Billie Jean» di Michael Jackson, «Bohemian Rhapsody» dei Queen o «I will survive» di Gloria Gaynor.

E se in famiglia ci sono dei bambini, per natura inclini al movimento e alla musica, il divertimento raddoppia. Sono moltissimi infatti i dispositivi che rendono l’atmosfera ancora più spassosa: dai microfoni con luci a led ai karaoke dotati di particolari «fontane» d’acqua che cambiano colore al ritmo della musica. Anche i più piccoli non potranno che divertirsi in una serata così spensierata. D’altronde è proprio questo che il karaoke (il cui significato etimologico è «orchestra vuota») spinge a fare: trascorrere qualche ora con il microfono in mano, tra una risata e l’altra, aiuta a controllare gli stati d’ansia, a superare i momenti di sconforto e a favorire una sensazione di gratificazione.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Famiglia
  • 1