I consigli

Se lavoro e affetti
si tengono per mano

Se lavoro e affetti <br />si tengono per mano
Stilare un elenco di priorità

Se lavoro e affetti
si tengono per mano

Stilare un elenco di priorità

Se lavoro e affetti <br />si tengono per mano
Ritagliarsi momenti speciali

Se lavoro e affetti
si tengono per mano

Ritagliarsi momenti speciali

Tra impegni lavorativi, bisogni dei bimbi e necessità dei genitori anziani, la vita di mamme e papà in carriera è spesso un gioco a tetris. E trovare gli incastri giusti può risultare molto più difficile di quanto sembra.

Per tanti conciliare lavoro e famiglia sembra essere l’ostacolo più arduo di tutti. Da una parte la voglia di crescere dal punto di vista professionale, dall’altra il desiderio di creare legami stabili e duraturi, soprattutto per il bene dei più piccoli.

Anche se spesso sono le mamme a dover fare un passo indietro e a rinunciare a una promozione per passare più tempo con i figli, il problema è avvertito con la stessa urgenza da entrambe i sessi.

Per trovare una via d’uscita è necessario, innanzitutto, stilare un elenco di priorità. Allentare un po’ la presa al lavoro e dedicare più tempo alla famiglia va bene, ma questo non dev’essere causa di frustrazione. Sarebbe sbagliato riversare sugli altri la responsabilità di una scelta personale mal calcolata. La stessa cosa vale per chi vuole far carriera e lascia più spesso i bambini con una babysitter: una volta che la decisione è presa con consapevolezza, i sensi di colpa sono banditi.

Se lavoro e affetti <br />si tengono per mano

Per i genitori che desiderano portare avanti entrambe le cose, la parola chiave è organizzazione. Non serve essere ingegneri gestionali per individuare quali sono i momenti della giornata in cui si perde più tempo, magari per utilizzare lo smartphone, seguire i social network o guardare una serie tv, e intervenire con tagli netti.

Se non dovesse bastare, si può sempre ricorrere all’aiuto di amici e parenti: ammettere di non riuscire a stare dietro a tutto non è sinonimo di sconfitta, ma di saggezza.

Se proprio il tempo da dedicare agli affetti è ridotto al minimo, il consiglio è puntare sulla qualità. I genitori molto impegnati devono ritagliarsi momenti speciali da trascorrere insieme ai propri figli. Una cena a distanza di sicurezza dai cellulari, una serata cinema sul divano o una piacevole attività da fare nel weekend possono già fare la differenza.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Famiglia
  • 1