Gran Bretagna

William: «Nessun problema se i miei figli fossero gay»

Secondo in linea di successione al trono, il figlio di Carlo assicura di considerare «assolutamente» ok un ipotetico coming out futuro da parte di uno dei suoi tre figli: George, Charlotte e Louis

William: «Nessun problema se i miei figli fossero gay»
Foto AP

William: «Nessun problema se i miei figli fossero gay»

Foto AP

LONDRA - Principi della corona pubblicamente gay o lesbiche in avvenire? Nessun problema per il principe William, attuale duca di Cambridge, secondo in linea di successione al trono britannico, che assicura di considerare «assolutamente» ok l’ipotetico coming out futuro d’un orientamento omosessuale da parte di uno dei suoi tre figli: George, Charlotte e Louis.

«Io penso che, ovviamente, reagirei assolutamente bene», ha detto William a un attivista che lo ha interpellato oggi al riguardo durante una visita all’Albert Kennedy Trust di Londra, organizzazione non governativa che aiuta giovani omosessuali cacciati di casa a trovare un tetto.

«L’unica cosa di cui sarei preoccupato - ha ammesso - è come questo possa essere visto o interpretato» dalla società, «in particolare per il ruolo che i miei figli rivestono». Un problema che tocca del resto molti genitori, quello delle «pressioni a cui possono essere sottoposti» i figli gay, ma che va affrontato attraverso «la comunicazione», ha aggiunto il principe. Proprio per questo, «Catherine e io abbiamo già parlato molto» d’una simile eventualità, ha rivelato.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Gossip
  • 1