Momenti di... vini

La Rinascita: il rosé
della ripartenza

La Rinascita: il rosé<br />della ripartenza

La Rinascita: il rosé
della ripartenza

E siamo arrivati alla trilogia: dopo il rosso e il bianco, fiocco rosa in casa Tamborini, dove a maggio è stato imbottigliato un vino rosato che si aggiunge alle due etichette de La Rinascita, un collezione molto particolare firmata da Valentina, la figlia di Claudio, patron dell’azienda di famiglia. I vini di Valentina nascono per soddisfare l’esigenza di innovare all’insegna dell’arte, della passione e della sostenibilità: non a caso questa donna che sprizza entusiasmo e ottimismo da ogni poro ha privilegiato per i suoi vini anche delle varietà interspecifiche, a basso impatto ambientale (La Rinascita bianco, nasce da vitigni quali Johanniter, Souvignier Gris e Muscaris). Con «La Rinascita» rosé siamo invece tornati alle origini, al vitigno principe del Ticino, il Merlot. Questo rosato nasce in un momento difficile e sappiamo tutti perché, «ma un momento difficile va sempre compensato con una gioia» dice Valentina, che con l’enologo della casa Luca Biffi ha prodotto (vinificandolo solo in acciaio) un vino fruttato, leggero, fresco e aromatico, dal color buccia di cipolla, in grado di diventare protagonista durante gli aperitivi estivi, ma anche di accompagnare piatti leggeri, a base di pesce, crostacei o verdure. Noi l’abbiamo abbinato con successo pure a qualche assaggio di sushi. Attira l’occhio anche l’etichetta, opera dell’artista Luca La Marca, che rappresenta una fenice.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Gusto
  • 1