La ricetta

La vellutata paleolitica
(Color verde dinosauro)

La vellutata paleolitica <br />(Color verde dinosauro)

La vellutata paleolitica
(Color verde dinosauro)

Non vi immaginate una zuppa ripiena di ossa di dinosauro o chissà quale strana invenzione. No no, siamo fermi all’abc dei trucchi per far mangiare le verdure ai bimbi. E qui a casa ne abbiamo uno quasi infallibile: dare un nome al piatto, e dire che è stato creato apposta per un bimbo piuttosto che per l’altro. E così la vellutata dei dinosauri è la prediletta di Leonardo, e sua sorella Vittoria per sentirsi coraggiosa e grande come lui, non fa storie e la finisce tutta senza reclamare, proclamando pure commenti tipo “delizioooooosa”. Leggi: amore incondizionato dei secondogeniti nei confronti dei fratelli maggiori.

Loading the player...
GUARDA IL VIDEO DI PRESENTAZIONE DELLA RICETTA!

Il problemino arriva quando la vellutata da verde diventa “rosa Minnie”. E qui l’infallibilità del trucco, ahimè, vacilla. Leonardo, ometto di 6 anni, si rifiuta di mangiare piatti da femminucce. E così mi tocca cimentarmi in una qualche opera di convincimento o promettergli un super dessert a mille strati. È tutta una trattativa. Che al banco del pesce in un mercato affollato, a confronto, regna la sobrietà. Un cinema in 4D. Ma alla fine, la spunto io. Piuttosto le vellutate assumono colori pastello a furia di aggiungere sbrinz grattugiato, piuttosto mi invento ancora cucchiate volanti in partenza da aeroporti lontani, e piuttosto rispolvero la cantilena “uuuuuno per la mamma, uuuuuuno per papà,...”. Ma la spunto, sulle vellutate non mollo.

E così, a fine cena i dinosauri sono estinti. Sconfitti. E so già che il prossimo passatino avrà il mio colore preferito: rosa. E ci saranno altri trucchi da mettere in atto, e verrà inscenato un altro simpatico mercanteggiare nel quale, modestie a parte, sono imbattibile. Almeno per ora.

Difficoltà: facile

Tempo di preparazione: 10 minuti

Tempo di cottura: 20 minuti

Ingredienti per 4 persone

1 scalogno

1 patata dolce

1 broccolo piccolo

1 zucchina

1 tazza di piselli surgelati

Olio di oliva q.b.

Sale q.b.

Sbrinz q.b.

Procedimento

Iniziate lavando la zucchina ed il broccolo, poi tagliateli a pezzettini. Sbucciate la patata dolce, tagliatela a cubetti. Sbucciate lo scalogno, tritatelo e fatelo rosolare in una pentola con due cucchiai di olio. Aggiungete le zucchine, i broccoli, la patata dolce ed i piselli, mescolate un minuto e poi aggiungete circa 1.2 litri di acqua calda. Portate a bollore, aggiungete il sale (non troppo), cuocete un paio di minuti e poi abbassate la fiamma. Lasciate cuocere con il coperchio per una ventina di minuti. Trasferite le verdure nel frullatore (fatele prima intiepidire un pochino), aggiungete due cucchiai di olio di oliva ed iniziate a frullarle con pochissima acqua di cottura. Aggiungete acqua finché non avrete raggiunto la consistenza desiderata. Servite con dello sbrinz grattugiato.

Loading the player...
GUARDA IL VIDEO FINALE CON IL «SEGRETO» DELLA VELLUTATA!
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Gusto
  • 1