La ricetta

Mitica torta di carote:
l’originale argoviese

Mitica torta di carote: <br />l’originale argoviese

Mitica torta di carote:
l’originale argoviese

Mitica torta di carote: <br />l’originale argoviese

Mitica torta di carote:
l’originale argoviese

Parliamoci chiaro: chi di noi, in tempi non sospetti, quando davanti al bancone della pasticceria poteva scegliere una torta, non si fiondava su quella di carote unicamente per poter mangiare la carotina di marzapane che la decora? Io sì, sempre. Poi ovviamente amavo anche il resto della torta, partendo dalla glassa ovviamente. I miei figli ora fanno la stessa cosa, infatti le prime volte dovevo assicurarmi che oltre alla carotina avrebbero mangiato anche la torta (fatto non scontato perché non sono degli amanti di dolci da pasticceria). E invece dopo le prime titubanze, la torta di carote ho capito che piace davvero tanto a tutti. La sequenza di assaggio è rigorosamente sempre questa: prima la carotina, poi la glassa, poi la torta. Ma di briciole non ne rimangono mai.

Loading the player...
GUARDA IL VIDO CON LA PRESENTAZIONE DELLA RICETTA!

La torta di carote è fantastica perché, oltre ad essere davvero bella da vedere, è anche sana in quanto contiene tante carote, tante mandorle, poca farina ed una buona dose di proteine che arrivano direttamente dalle 5 uova che contiene. Inoltre si conserva benissimo in frigorifero, anche per diversi giorni, e non perde la sua morbidezza. Anzi, forse diventa ancora più buona. Di ricette ce ne sono tante, ma direi che in vista della nostra Festa Nazionale, se volete aggiungerla al famoso brunch del 1 Agosto, la ricetta più consona sia quella originale argoviese. Eccola qui per voi!


Difficoltà: facile
Tempo di preparazione: 20 minuti
Tempo di cottura: 45 minuti

Ingredienti (diametro torta 24 cm)

350 grammi di carote (sbucciate e grattugiate finemente)
5 uova
250 mandorle grattugiate
200 grammi di zucchero
Scorza di 1 limone biologico
75 grammi di farina
1 cucchiaino di cannella
1/2 bustina di lievito in polvere
2 pizzichi di sale

Per la glassa:
200 grammi di zucchero al velo
4 cucchai di succo di limone
Carotine di marzapane per decorare
Burro per lo stampo

Procedimento

Accendete il forno a 180 gradi.
Iniziate montando gli albumi assieme ai due pizzico di sale a neve ben ferma. Tenete da parte.
Montate poi i tuorli assieme allo zucchero ed alla scorza di limone finché non otterrete una spuma chiara.
Aggiungete le carote e mescolate.
Aggiungete anche le mandorle e la cannella, mescolate nuovamente.
In una terrina unite la farina al lievito, poi aggiungeteli al composto amalgamando il tutto. In ultimo unite anche i bianchi d’uovo montati a neve, mescolando delicatamente dal basso verso l’alto per non smontarli troppo.
Versate il composto in una teglia imburrata, ed infornate per 45 minuti a 180 (forno statico).
Togliete la torta dal forno e fatela intiepidire, nel frattempo preparate la glassa unendo lo zucchero al velo al succo di limone (deve essere abbastanza densa). Spalmate la glassa sulla torta, guarnitela con le carote di marzapane e mettetela 30 minuti in frigorifero per far solidificare la glassa. Si conserva senza problemi in frigorifero per qualche giorno.

Loading the player...
GUARDA IL VIDEO CON IL RISULTATO!
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Gusto
  • 1