La ricetta

Parmigiana di melanzane
Il sapore dell’estate

Parmigiana di melanzane <br />Il sapore dell’estate
Un grande classico estivo in una versione un po’ più leggera, ma che racchiude in sé tutto il profumo che questa bella stagione ci sa regalare.

Parmigiana di melanzane
Il sapore dell’estate

Un grande classico estivo in una versione un po’ più leggera, ma che racchiude in sé tutto il profumo che questa bella stagione ci sa regalare.

Estate 2021, quanto sei trascorsa in fretta? Giugno è già così lontano, ma se ci penso sembra ieri. Quante cose abbiamo fatto, quante cose abbiamo visto, quante avventure abbiamo vissuto. La montagna, la città, il mare. Le mattinate lente, quelle che iniziano tardi e ti ritrovi all’ora di pranzo senza nemmeno accorgertene. E le mattinate più frizzantine, fatte di «Dai dai andiamo, prendi la borraccia, la crema solare amore! Dai dai forza bimbi, su belli tonici che partiamo!”». E via per una nuova scampagnata con lo zainetto in spalla. Nell’album dei ricordi di questa estate mi porterò tante immagini, meravigliose alcune, più dolorose altre. Perché sebbene l’estate sia l’emblema del divertimento, a volte la vita ti spiazza e ti costringe a far capo a tutta la flessibilità di cui sei capace. Un album variegato, insomma. Con una musica di sottofondo che a volte ci ha fatti ballare, altre cantare, ed altre ancora semplicemente riflettere. Ma l’estate è, e sempre rimarrà, una stagione magnificamente profumata, da far durare il più possibile anche in cucina. E se dico parmigiana, capirete subito che oggi metteremo in una teglia tutti i sapori ed i colori più apprezzati durante i mesi appena trascorsi.

Loading the player...
Guarda il video completo con la preparazione e il risultato!

Difficoltà: facile
Tempo di preparazione: 20 minuti
Tempo di cottura: 20 minuti più 60 minuti

Ingredienti per 4 persone per una teglia da 20 cm per 30 cm

1.5 kg di melanzane
700 ml di passata di pomodoro
1 spicchio di aglio
1 cucchiaino di zucchero
100 grammi di parmigiano grattugiato
300-400 grammi di mozzarella
Qualche foglia di basilico fresco
Olio di oliva, sale e pepe fresco q.b.

Procedimento

1. Lavate e mondate le melanzane, poi tagliatele verticalmente creando delle fette di circa 4 mm di spessore e disponetele su delle teglie ricoperte con carta da forno.
2. Spennellatele con dell’olio di oliva (sui due lati), e cospargetele con un pizzico di sale dell’Himalaya.
3. Fate cuocere le melanzane nel forno preriscaldato a 200 gradi per circa 20 minuti, finché non saranno ben cotte.
4. Nel frattempo fate rosolare uno spicchio di aglio in una casseruola con qualche cucchiaio di olio di oliva, aggiungete la passata di pomodoro, il cucchiaino di zucchero ed aggiustate di sale. Fate cuocere la passata a fuoco vivo per un minuto, poi abbassate la fiamma e continuate la cottura finché non saranno pronte tutte le melanzane (dovrete fare diverse teglie, dunque la passata avrà tempo per insaporirsi bene).
5. Grattugiate il parmigiano e la mozzarella, mettendoli in due ciotole separate.
6. Mettete un primo strato di passata di pomodoro sul fondo della teglia, adagiatevi poi uno strato di melanzane, uno di passata, uno di mozzarella e uno di parmigiano. Se volete potete aggiungere anche delle foglioline di basilico fresco. Continuate in questo modo (melanzane, passata di pomodoro, mozzarella, parmigiano) fino a che non avrete ultimato gli ingredienti (verranno circa 5 strati).
7. L’ultimo strato va ricoperto con pomodoro e parmigiano, qualche fogliolina di basilico fresco e, se vi piace, del pepe macinato al momento (dunque senza mozzarella).
8. Infornate a 160 gradi per 1 ora (i primi 40 minuti potete ricoprire la teglia con della carta alluminio in modo che il parmigiano non si scurisca troppo), poi gli ultimi 20 minuti togliete l’alluminio ed abbassate la temperatura a 140 gradi.
9. Lasciate intiepidire la parmigiana di melanzane almeno 15-20 minuti prima di servirla in modo da poterne apprezzare meglio il sapore.

NOTA: è ottima servita con del pane casereccio tostato, e se dovesse avanzarne potete riscaldarla il giorno dopo, sarà ancora più buona.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Gusto
  • 1