Guida in cucina

Più risparmio
e meno spreco

Più risparmio <br />e meno spreco
Risparmiare è molto probabilmente un obiettivo comune a tutti noi e, spesso e volentieri, rischia di rientrare tra i buoni propositi allo scoccare della mezzanotte del 31 dicembre.

Più risparmio
e meno spreco

Risparmiare è molto probabilmente un obiettivo comune a tutti noi e, spesso e volentieri, rischia di rientrare tra i buoni propositi allo scoccare della mezzanotte del 31 dicembre.

Di modi per ritrovarsi un bel gruzzoletto in più a fine mese probabilmente, con un po’ di inventiva e buona volontà, ce ne sono diversi. Oggi vi svelo qualche trucco per farlo partendo dalla cucina, da ciò che vi entra a ciò che vi viene preparato. Piccole astuzie che, se diventano buone abitudini, a lungo andare vi daranno grandi soddisfazioni, per il bene della vostra economia domestica e pure della salute del nostro pianeta.

1. Partiamo dagli elettrodomestici, perché in cucina ce ne sono davvero tanti. Bollitori, montalatte, macchina del caffè ed altri piccoli macchinari una volta utilizzati spesso rimangono in funzione stand-by, funzione in cui continuano comunque a consumare piccole quantità di energia. Soluzione? Staccate la spina ed inseritela unicamente quando necessario, perché altrimenti c’è il rischio che a fine anno abbiano consumato più energia semplicemente rimanendo collegati alla corrente che per un loro vero utilizzo. Non fatelo, per ovvi motivi, con la spina del frigorifero o del congelatore.

2. Non introducete alimenti caldi nel frigorifero, ma aspettate che siano freddi altrimenti causerete uno sbalzo termico che richiederà più energia al frigorifero per ritornare alla sua temperatura ottimale rischiando pure di causare della brina.

3. Ci sono dei piatti/pietanze che potete mettere in forno solo quando quest’ultimo ha raggiunto la temperatura di cottura specificata nella ricetta (pensiamo ad esempio al pane o alla pizza fatti in casa), ma ce ne sono tanti altri che possono essere introdotti nel forno mentre si sta riscaldando senza che si rovinino. Un esempio? La pasta al forno, dei piatti già cotti che state riscaldando, una teglia di verdure. In questo modo risparmierete qualche minuto di cottura in forno, senza guastare il pasto. E se evitate di aprire il forno durante la cottura della alimenti, disperdendo inutilmente calore, tanto meglio.

4. Passiamo alla bollitura dell’acqua: mettete sempre il coperchio alla pentola per evitare la dispersione del calore e, se la ricetta lo prevede, aggiungete il sale solo quando l’acqua già bolle.

5. Sacchetti e sacchettini in plastica, chi di noi non ne utilizza in maniera spropositata scagli la prima pietra. Un ottimo proposito è quello di imporsi di fare la spesa utilizzando esclusivamente dei sacchetti in tela, sia per acquistare frutta e verdura sfusi sia per portare a casa la spesa (buste più grandi) da usare e riusare infinite volte. Dopo qualche visita al supermercato, il costo iniziale dei sacchetti plastic-free sarà ammortizzato e potremo dire addio ad un consumo inutile e sconsiderato di sacchetti in plastica. Risparmieremo noi, ed il pianeta ci ringrazierà.

6. Facciamo acquisti in maniera coscienziosa e programmando i pasti in anticipo. Siamo davvero abituati a comprare troppo cibo e di conseguenza troppo cibo viene sprecato. Pensiamo a ciò che cucineremo durante la settimana e mettiamo nel carrello lo stretto necessario, senza lasciarci tentare da ogni nuovo prodotto o leccornia che ci si propina dinanzi. Ne gioverà il nostro portamonete ed anche la nostra salute.

7. La lavastoviglie è una di quelle invenzioni delle quali non potremmo più fare a meno, ma usiamola con criterio: non azioniamola quando è mezzo vuota, ma aspettiamo che sia ben carica. Metterla in funzione per pochi piatti e bicchieri, non è sostenibile. E, se le stoviglie non sono particolarmente sporche, è bene optare per un programma veloce ed ecologico.

8. D’inverno in cucina il riscaldamento può tranquillamente essere regalato ad una temperatura molto bassa. Ci penseranno comunque il forno ed i fornelli a scaldare l’ambiente di 2/3 gradi.

Probabilmente di astuzie per risparmiare in cucina ce ne sono diverse altre, ma iniziamo a mettere in pratica queste, poco per volta, per cominciare a vivere questo importante vano della casa in maniera più coscienziosa e sostenibile.

Loading the player...
Guarda il video con i trucchi e i consigli di Michelle!
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Gusto
  • 1