Il dolce

Torta di pane ticinese
in versione mignon

Torta di pane ticinese <br />in versione mignon
Il nostro dolce tradizionale per antonomasia, servito in simpatiche monoporzioni, ideali per l’atteso brunch del 1° agosto

Torta di pane ticinese
in versione mignon

Il nostro dolce tradizionale per antonomasia, servito in simpatiche monoporzioni, ideali per l’atteso brunch del 1° agosto

Torta di pane ticinese <br />in versione mignon

Torta di pane ticinese
in versione mignon

Ma lo sapete che in Ticino ci sono diverse ricette per la famosa torta di pane? Anzi, ce ne sono tantissime. Dire che ogni valle ne abbia una sarebbe limitativo. La realtà è che ogni famiglia ha la sua particolare ricetta, la quale aggiunge o sottrae ingredienti ai classici che ne compongono la base. Pane, latte, zucchero, uova sono tassativi. Poi c’è chi aggiunge del burro, c’è chi le da un tocco con del cacao. Le uvette? I canditi? Non preoccupatevi, non sono obbligatori (lo specifico perché, chissà per quale motivo, so che a molti non piacciono). Amaretti sì, amaretti no? Mandorle o pinoli? Grappa o rum? Decidete voi. La ricetta nasce dalla necessità di non sprecare il pane raffermo, trasformandolo in un dolce paesano povero fatto di ingredienti semplici, ma dal risultato davvero delizioso.

Loading the player...
GUARDA IL VIDEO INTRODUTTIVO!

Oggi ve ne propongo una versione senza cacao, ma con una glassa al cioccolato bianco decorata con un lampone per richiamare i colori della nostra meravigliosa nazione... insomma, con un piccolo tocco in più per una giornata di festa!

Difficoltà: facile
Tempo di preparazione: 10 minuti
Tempo di cottura: 50 minuti
NB: calcolate almeno 1 ora per lasciare il pane in ammollo

Ingredienti per 8 tortine/muffin

» 250 grammi di pane raffermo
» 0.5 litri di latte
» 1 uovo
» 50 grammi di zucchero
» 30 grammi di burro
» 40 grammi di uvette
» 40 grammi di mandorle a scaglie
» Burro e pangrattato per gli stampini

Per decorare:
» 100 grammi di cioccolato bianco
» Lamponi freschi

Procedimento

Iniziate tagliando il pane raffermo a cubetti piccolini, poi mettetelo in una terrina. Scaldate il latte e versatelo sul pane, mescolate bene, coprite la terrina (con un piatto o un panno) e lasciatelo riposare per almeno 1 ora. Trascorsa l’ora il latte dovrebbe essere stato assorbito completamente, in caso contrario sgocciolate il pane usando eventualmente con un colino a maglia fine. Aiutandovi con un mestolo in legno, mescolate e schiacciate bene il pane, creando una “pappa” - passatemi il termine. Aggiungete ora lo zucchero, le uvette, le scaglie di mandorle, l’uovo precedentemente sbattuto e mescolate il tutto. Fate poi fondere il burro in un pentolino, aggiungetelo al composto e mescolate. Imburrate le vostre formine per muffin o tortine, cospargetele poi con del pangrattato e versatevi il composto. Cuocete nel forno preriscaldato a 180 gradi per 50 minuti.

Togliete le tortine dal forno e fatele raffreddare. Quando avranno raggiunto la temperatura ambiente, potrete iniziare a decorarle: fate fondere il cioccolato bianco a bagnomaria, spennellatelo sulle tortine e aggiungete un lampone (lavato ed asciugato). Mettete le vostre piccole creazioni in frigorifero per almeno 30 minuti in modo che il cioccolato si solidifichi nuovamente.

Se li preparate e servite in una giornata molto calda, onde evitare che il cioccolato si sciolga, teneteli in frigorifero e sistemali sul piatto di portata circa una decina di minuti prima di servirli (in modo che non siano troppo freddi).

Loading the player...
GUARDA IL RISULTATO!
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Gusto
  • 1